Dona Adesso

La Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza compie 25 anni

Si celebra oggi in tutto il mondo. Per l’occasione l’Unicef ha pubblicato un rapporto dal quale emergono progressi nell’acquisizione dei diritti da parte dei più piccoli

Si tiene oggi la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, con lo scopo di far riflettere sull’acquisizione dei diritti da parte della più vulnerabile categoria della popolazione mondiale. La Giornata ricorre ogni 20 novembre, a ricordo del 20 novembre 1989, quando l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approvò la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, definendo i diritti fondamentali che gli Stati e la comunità internazionale si sarebbero impegnati a riconoscere a tutti i bambini e le bambine del mondo.

In occasione della 25esima edizione della Giornata, l’Unicef ha pubblicato il rapporto 25 anni di progressi per l’infanzia e l’adolescenza. Spiccano, tra i traguardi raggiunti, la riduzione del 50% della mortalità infantile nei bambini sotto ai 5 anni e quella della mortalità materna, ridotta del 45% rispetto al 1990.

Sul campo dell’istruzione, il 40% in più dei bambini ha acquisito la possibilità di accedere alla scuola primaria, mentre le iscrizioni alla scuola materna nel mondo sono passate dal 33% al 50%.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione