Dona Adesso

Papa Francesco e Riccardo di Segni, rabbino capo della Comunità ebraica di Roma (17 gennaio 2016) - Foto © PHOTO.VA - OSSERVATORE ROMANO

La Giornata di riflessione ebraico-cristiana

Comunicato Stampa del Vicariato di Roma

Giovedì 16 gennaio alle ore 17 alla Pontificia Università Lateranense l’incontro con il Rav Riccardo Di Segni e Luca Mazzinghi; il saluto iniziale del vescovo ausiliare Paolo Selvadagi

“Il Cantico dei Cantici” sarà al centro della Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei, in un incontro in programma il 16 gennaio 2020 alle ore 17 nell’Aula Paolo VI della Pontificia Università Lateranense. Dialogheranno sul testo biblico il Rav Riccardo Di Segni, rabbino capo della Comunità ebraica di Roma, e il professor Luca Mazzinghi, docente di Antico Testamento alla Pontificia Università Gregoriana. L’appuntamento sarà aperto dal saluto del vescovo Paolo Selvadagi, delegato per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, mentre le conclusioni saranno affidate a monsignor Marco Gnavi, incaricato dell’Ufficio per l’ecumenismo, il dialogo interreligioso ed i nuovi culti. L’incontro sarà moderato da don Giuseppe Pulcinelli, responsabile per i rapporti con l’ebraismo nella Commissione diocesana per l’ecumenismo e il dialogo. L’incontro sarà animato dalle musiche di Progetto Davka, gruppo nato nel 2004 per diffondere la musica e la cultura ebraica.

«Questa Giornata – osserva monsignor Gnavi – vuole essere segno di speranza, ponendosi in direzione contraria rispetto al clima attuale diffuso della ricerca del nemico e alle esperienze antisemite del nostro tempo. Cerchiamo invece di coltivare un sempre più necessario rapporto spirituale e fraterno tra cristiani ed ebrei, in un mondo complesso che ha bisogno di questa nostra alleanza per il bene comune, ricercando nelle radici comuni spirituali la base per la costruzione del futuro».

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione