Dona Adesso

Gendarmi vaticani - Foto © ZENIT - HSM, CC BY-NC-SA

La Gendarmeria vaticana firma un accordo con l’Arma dei carabinieri

Sicurezza e contrasto al terrorismo saranno gli obiettivi prefissati dall’incremento delle sinergie nella formazione del personale

Il Comandante generale dell’Arma dei carabinieri, Tullio Del Sette, il Comandante della Gendarmeria vaticana, Domenico Giani, hanno firmato ieri presso il Comando generale dell’Arma dei carabinieri un’intesa tecnica di cooperazione finalizzata a incrementare le iniziative comuni in ambito addestrativo, formativo e culturale.

Vicine per storia, tradizioni, organizzazione e attribuzioni (il Corpo dei Carabinieri Pontifici fu costituito da Papa Pio VII nel 1816), l’Arma dei Carabinieri e la Gendarmeria vaticana, “nel solco di un consolidato rapporto di collaborazione – informa una nota dei Carabinieri -, incrementeranno le sinergie nella formazione del personale, con particolare riferimento alle tematiche della sicurezza e del contrasto al terrorismo, attraverso lo scambio di esperienze e training congiunti”.

A questo fine l’Arma si avvarrà delle proprie scuole e dei reparti con specifiche competenze come l’Istituto superiore di tecniche investigative, la scuola di perfezionamento al tiro, il Raggruppamento operativo speciale (Ros), non ultimo il Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche (Ra.C.I.S.) per lo sviluppo e l’applicazione delle scienze investigative e forensi.

Anche nell’ambito della selezione e del reclutamento ci sarà una stretta cooperazione tra le due forze di polizia attraverso lo studio delle rispettive procedure e la valutazione di efficacia dei metodi applicati. Saranno organizzati congiuntamente anche eventi culturali e promozionali con le due bande, per favorire lo scambio artistico e culturale.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione