Dona Adesso

Pixabay CC0 - tpsdave, Public Domain

La famiglia del cielo

Quando busso con amore alla porta di ogni fratello, vi trovo il paradiso: vi abitano le tre divine Persone

Parto da Verona per portare, con la macchina, alcuni pacchi in un convento del Friuli.

Non so la via e non conosco nessuno di quel convento, ma mi  basta obbedire alla voce del tom tom per sentirmi assicurare: sei arrivato al numero 33, al convento desiderato.

Scendo dalla macchina e suono il campanello, esattamente al numero 33.

“Chi è?”

“Sono padre Andrea.”

“Desidera?”

“Entrare in convento.”

“Ma questa casa non è un convento, siamo una famiglia.”

Vista la mia incredulità e insistenza a voler entrare, mi aprono la porta: “Questa casa, da alcuni giorni, non è più convento. Ci vive una famiglia di sei persone, marito e moglie con quattro figli.

I frati, che prima abitavano qui, hanno trovato nel nostro appartamento un alloggio con metratura adeguata alle loro esigenze. Hanno elevato la nostra casa a dignità di convento”.

“Questo non è più convento, ma è una famiglia”, rimuginavo.

Mentre assolvevo al compito del mio viaggio, mi sono divertito a pensare che l’abitazione dei frati ora è una famiglia e l’abitazione della famiglia è diventata un convento.

Tutto mi lascia pensare che la complementarietà dei carismi si evidenzia  quando il calore della famiglia riscalda e rende affettuosi i rapporti tra i frati; come è pure vero che l’amore reciproco del convento può rincuorare l’amore della famiglia.

Ma concluderei che quando busso con amore alla porta di ogni fratello, vi trovo il paradiso; vi abitano le tre divine Persone. E’ la famiglia del cielo che dà vita ad ogni famiglia e ad ogni convento.

Ciao da p. Andrea

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione