Dona Adesso

Lourdes, Massabielle / Wikimedia Commons - Colin W, CC BY-SA 3.0

La diocesi di Roma in pellegrinaggio a Lourdes

Dal 27 al 30 agosto con l’Opera romana pellegrinaggi – Comunicato stampa del Vicariato di Roma

A guidare il cammino sarà il cardinale vicario Angelo De Donatis; parteciperanno i vescovi ausiliari Guerino di ToraPaolo RicciardiGianrico Ruzza e Paolo Selvadagi. L’organizzazione a cura dell’Opera romana pellegrinaggi, che porterà i pellegrini in aereo e in nave; il percorso in treno in collaborazione con l’Unitalsi

Come tradizione ormai consolidata, alla fine di agosto, precisamente da lunedì 27 a giovedì 30, si terrà il pellegrinaggio diocesano a Lourdes. L’organizzazione tecnica è dell’Opera romana pellegrinaggi, che accompagnerà i fedeli in aereo o in nave. A guidare il cammino sarà il cardinale vicario Angelo De Donatis, che in una lettera indirizzata ai parroci scrive: «Questo appuntamento viene proprio alla ripresa della vita pastorale, dopo la pausa estiva. Saranno giorni di condivisione con la nostra gente e tra di noi, in uno spirito di comunione e di accoglienza delle indicazioni pastorali che ci verranno consegnate per l’anno che ci aspetta». Parteciperanno i vescovi ausiliari della diocesi Guerino di Tora, Paolo Ricciardi, Gianrico Ruzza e Paolo Selvadagi.

Quest’anno si celebra inoltre il 160° anniversario delle apparizioni della Beata Vergine Maria a santa Bernadette Soubirous. Sottolinea in proposito l’amministratore delegato dell’Orp, monsignor Remo Chiavarini: «Il Santuario di Lourdes è la grande possibilità offerta all’uomo per riconciliarsi con Dio e con la propria storia personale. È la strada che attraverso Maria porta a Gesù, alla riscoperta del Vangelo». Per la prima volta, poi, Opera romana pellegrinaggi e Unitalsi porteranno insieme i pellegrini nella cittadina sui Pirenei, in una «comunione spirituale – dichiara ancora monsignor Chiavarini – con cui iniziare con slancio il nuovo anno pastorale».

Il pellegrinaggio diocesano farà suo il tema proposto per quest’anno dal Santuario: “Qualsiasi cosa vi dica, fatela” (Gv 2, 5). «Questo 2018 può essere l’occasione di un ritorno alle sorgenti, Maria e Bernadette – spiegano dal Santuario di Lourdes con una nota –: due piccole donne il cui silenzioso incontro riecheggia la parola eterna d’amore che il frastuono della nostra vita frenetica, delle nostre angosce e delle nostre paure, non permette più di percepire. Con Bernadette – è la conclusione – saremo in ascolto della Vergine del Silenzio, che ci dona la Parola unica di un Dio d’amore, creatore e salvatore. Il “messaggio” di Lourdes altro non è che la buona notizia annunciata ai poveri e affidata a loro».

Le giornate dei pellegrini saranno scandite dalla preghiera e dalle visite ai vari luoghi legati alla vita di Bernadette e alle apparizioni mariane: dalla Grotta alle diverse basiliche. Previste anche la Via Crucis, la catechesi del cardinale De Donatis alla basilica del Rosario (mercoledì 29) e la fiaccolata.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione