Dona Adesso

Mari / Pixabay CC0 - Pok_Rie, Public Domain

“La crisi ambientale, un momento di verità”

Discorso del cardinale Turkson a New York, mercoledì 7 giugno 2017

“Una crisi ambientale significa necessariamente un momento di verità per tutti noi”. Lo ha sottolineato mercoledì 7 giugno a New York il cardinale Peter Turkson, capo della delegazione della Santa Sede alla Conferenza delle Nazioni Unite sull’attuazione dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile 14: “Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile”.

Nella sua allocuzione, pronunciata nel quartier generale delle Nazioni Unite — il Palazzo di Vetro –, il porporato ghanese ha dichiarato che il raggiungimento del “Sustainable Development Goal 14” (SDG 14) “è nell’interesse di tutti, perché la gravità delle questioni che affrontano i nostri oceani coinvolge l’esistenza stessa dell’umanità”.

Per questo — ha dichiarato il cardinale — “dobbiamo integrare considerazioni etiche nei nostri approcci scientifici alle questioni ambientali, perché il deterioramento ambientale e il degrado umano ed etico sono strettamente legati”, e concentrarsi “non soltanto sui diritti, ma anche sugli obblighi”.

Ma “l’assenza di quadri giuridici e normativi adeguati” e “l’incapacità di attuare le leggi esistenti”, hanno fatto sì che è prevalsa finora l’enfasi sui diritti a scapito degli obblighi, ha osservato Turkson, il quale ha ricordato anche che la tutela dei mari e oceani non solo porta benefici immediati, ma costituisce inoltre “un dono alle future generazioni”. (pdm)

Il testo integrale (in inglese) è disponibile qui.

About Constance Roques

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione