Dona Adesso

L’8 dicembre, il Papa in piazza di Spagna per l’omaggio floreale all’Immacolata

Prima, Francesco si recherà a Santa Maria Maggiore per pregare davanti alla Salus Populi Romani. Insieme al Pontefice, nella piazza, anche 100 malati assistiti dall’Unitalsi

Come tradizione ormai dal 1953, Papa Francesco si recherà il prossimo lunedì 8 dicembre in piazza di Spagna per portare un omaggio floreale alla statua della Madonna, in occasione della festa dell’Immacolata Concezione. Il Pontefice giungerà a piazza Mignanelli intorno alle 16, alla presenza del cardinale vicario Agostino Vallini e del sindaco Ignazio Marino. Quindi sosterà pochi minuti ai piedi della Vergine, dopo averle lasciato una ghirlanda di fiori. 

Prima di recarsi presso la Colonna della Madonna, Francesco farà una nuova visita a Santa Maria Maggiore per pregare davanti all’icona della Salus Populi Romani. Sarà la sedicesima visita dall’inizio del pontificato. L’ultima si è svolta lo scorso 30 novembre, quando il Santo Padre si recò nella Basilica per ringraziare la Madonna per i suoi due ultimi viaggi internazionali a Strasburgo e in Turchia.  

Prima del Papa a deporre un mazzo di fiori, alle 7.30, saranno i vigili del fuoco, in ricordo dei 220 colleghi che l’8 dicembre del 1857 inaugurarono il monumento dell’Immacolata progettato dall’architetto Luigi Poletti, culminate con l’effigie della Vergine realizzata dallo scultore Giuseppe Obici.

Ma anche una lunga schiera di gruppi e personalità lascerà fiori ai piedi dell’Immacolata, fin dalle prime ore del mattino: la Gendarmeria Vaticana, il Gran Maestro dell’Ordine di Malta, l’Ordine del Santo Sepolcro, la Fondazione Don Gnocchi, la parrocchia di Sant’Andrea delle Fratte, il Rinnovamento nello Spirto. Ma anche i lavoratori delle aziende romane più importanti, quindi Acea, Atac, Centrale del latte, Ferrovie dello Stato, polizia locale e via dicendo. 

Insieme al Papa saranno presenti inoltre circa 100 persone disabili e malate sostenute e assistite dall’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali). Tra loro anche Alessandro Alex, 84enne disabile senza fissa dimora, assistito e sostenuto da tempo dalla sottosezione di Roma dell’associazione, che ha chiesto di potere essere in piazza per salutare il Pontefice. Alex vive nella periferia di Roma a Settecamini dove ha trovato il sostegno dei volontari unitalsiani della parrocchia S. Maria dell’Olivo. Da tempo vive in una roulotte in attesa dell’assegnazione di una casa popolare pur avendo un punteggio altissimo.

Ad occuparsi dell’animazione della giornata, sarà invece la basilica dei Santi XII Apostoli con l’Accademia dell’Immacolata e la Milizia dell’Immacolata, tutte realtà legate ai Frati minori conventuali. 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione