Dona Adesso

“Islam e cristianesimo. Le riflessioni di un testimone”

Raccolte e pubblicate in un libro le intuizioni su islam e cristianesimo di padre Giovanni Fausti, gesuita martire in Albania: un capitale di sapienza per cementare il dialogo interreligioso e interpretare le sfide attuali

Il 21 settembre 2014 Papa Francesco si è recato in Albania, la cui storia è stata segnata da momenti di grande sofferenza, soprattutto nella seconda metà del ‘900 sotto la rigida dittatura comunista di Enver Hoxca. Nella memoria, l’immagine del grande viale che conduce alla piazza Madre Teresa, dove Francesco ha celebrato la Messa. Lungo il viale, là dove fino a poco più di venti anni fa campeggiavano le immagini degli eroi della dittatura del “Paese delle Aquile”, i grandi ritratti dei martiri che hanno dato la vita per testimoniare la propria fede. Tra questi, padre Giovanni Fausti, gesuita, condannato a morte e fucilato dal regime il 4 marzo 1946.

Negli anni ’30, su La Civiltà Cattolica furono pubblicati alcuni articoli sul tema dell’Islam. Fu lo stesso Papa Pio XI a commissionarli, convinto che si fosse fatto poco per avvicinare i musulmani. La redazione di questi articoli fu affidata a un gesuita missionario in Albania, il quale aveva non solamente una solida competenza in materia, ma conosceva anche direttamente il mondo e la cultura islamica: era padre Giovanni Fausti, convinto sostenitore di un «Vangelo dialogante», inserito nella fede e nella cultura del popolo.

Le intuizioni sul dialogo tra islam e cristianesimo, teorizzate da questo uomo di frontiera già negli anni ’30, possono essere rilette oggi alla luce del pontificato di Papa Francesco: la scelta dell’Albania come sua prima meta europea non è stata casuale. Lì le confessioni religiose presenti, islam e cristianesimo, hanno imparato a convivere in un clima di reciproco rispetto. L’Albania smentisce quanti usano la religione per alimentare i conflitti: il messaggio di padre Fausti torna dunque attuale.

Le intuizioni di padre Fausti sul dialogo islamico-cristiano, oggi ripubblicate in questi articoli, diventano una chiave di lettura per interpretare e il momento attuale, carico di tensioni e di sfide.

Il libro, edito da Ancora editrice, in collaborazione con La Civiltà Cattolica, contiene la prefazione di padre Antonio Spadaro e un saggio di padre Giovanni Sale. Sarà disponibile in versione cartacea e e-book a partire dal prossimo 29 gennaio.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione