Dona Adesso

Irlanda: il tasso di aborti diminuisce per il nono anno consecutivo

I gruppi pro-vita definiscono il trend “estremamente incoraggiante”

LONDRA, venerdì, 27 maggio 2011 (ZENIT.org).- Le ultime proiezioni sugli aborti in Irlanda, diffuse questo mercoledì dal Dipartimento Britannico per la Salute, mostrano un’ulteriore riduzione del numero di donne irlandesi che si recano in Gran Bretagna per abortire.

I dati sono riportati nel Summary Abortion Statistics of the Statistical Bulletin of England and Wales del 2010.

Durante lo scorso anno, 4.402 donne irlandesi si sono recate in Gran Bretagna per effettuare un aborto, mentre l’anno precedente erano state 4.422.

E’ il nono anno consecutivo in cui si verifica una diminuzione degli aborti irlandesi, dopo più di un decennio di tendenza all’aumento. C’è un notevole calo rispetto all’anno in cui si sono verificati più aborti, il 2001, quando è stata raggiunta la quota 6.673.

Commentando gli ultimi dati, la dottoressa Ruth Cullen, della Campagna Pro-Vita, ha affermato che la sua organizzazione “loda il continuo trend decrescente negli aborti” e respinge l’idea che “la riduzione degli aborti possa essere il risultato di più donne irlandesi che si recano in Paesi che non siano la Gran Bretagna per abortire”.

“E’ puramente aneddotico, visto che non ci sono prove statistiche che possano sostenere queste affermazioni”, ha indicato. “I dati ufficiali di Paesi come l’Olanda, infatti, hanno dimostrato negli ultimi anni una chiara diminuzione degli aborti di straniere”.

Negli ultimi nove anni, in Irlanda gli aborti sono diminuiti del 34%.

“E’ una tendenza estremamente incoraggiante, e dovrebbe essere accolta positivamente dai sostenitori di entrambe le posizioni nel dibattito sull’aborto”, ha detto la Cullen.

“Per anni, i sostenitori dell’aborto hanno dichiarato che in questo settore era inevitabile un trend ascendente, ma ora si è visto che queste affermazioni non corrispondono alla realtà”, ha aggiunto.

Il tasso di aborti in Irlanda è ora di 4,4 per ogni 1.000 donne residenti tra i 15 e i 44 anni, mentre quello dell’Inghilterra è del 17,5.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione