Dona Adesso
National Flag of Iraq

WIKIMEDIA COMMONS

Iraq. Le minoranze religiose chiedono più rappresentanza

I rappresentanti al Parlamento delle minoranze hanno chiesto inoltre di fermare la legge sull’islamizzazione forzata dei minori

Un maggiore rappresentanza delle minoranze nel governo. Questa la richiesta che i cristiani dell’Assemblea parlamentare dell’Iraq hanno chiesto al primo ministro Haider al Abadi, per arginare almeno in parte la marginalizzazione subita da cristiani e da altre minoranze negli ultimi tempi. Lo riferiscono fonti irachene consultate dall’agenzia Fides.

Le stesse fonti informano che lo scorso 21 febbraio i parlamentari rappresentanti delle minoranze hanno inviato al presidente dell’Assemblea parlamentare, il sunnita Salim al Juburi, una richiesta ufficiale di modifica dell’articolo 26 della legge nazionale, che di fatto impone il passaggio automatico alla religione islamica dei minori quando anche uno solo dei due genitori si converte all’islam.

I parlamentari rappresentanti delle minoranze intendono così sollecitare l’applicazione della risoluzione di modifica della legge che l’Assemblea parlamentare aveva adottato a maggioranza già a metà del novembre scorso, ma che tuttavia era caduta nel vuoto.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione