Dona Adesso

Internet 2.0 e nuovi profili della regolazione

Domani, all’Università Europea di Roma, un Convegno per approfondire i numerosi profili di regolamentazione del web 2.0

Domani, 9 maggio 2014, l’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190) ospita a partire dalle ore 9 il Convegno “Internet 2.0 e nuovi profili della regolazione”

Al Convegno, introdotto da Valeria Falce, che ne è responsabile scientifico, intervengono Giampaolo D’Andrea, Roberto Viola, Angelo Marcello Cardani, Giovanni Pitruzzella, Gustavo Ghidini, Paul Nihoul, Roberto Pardolesi, Vincenzo Zeno-Zencovich, Vincenzo Franceschelli, Salvatore Sica, Rosaria Romano, Giorgio Resta, Andrea Stazi, Luigi Carlo Ubertazzi. Segue la Tavola Rotonda su “La circolazione di contenuti digitali e l’enforcement dei diritti di autore in rete”, in occasione della pubblicazione del Volume di Eugenio Prosperetti “L’opera digitale tra regole e mercato” (Giappichelli, 2013)  introdotta da Giovanni Napolitano, Paolo Coppola e Antonio Palmieri, moderata da Marco Cecchini e alla quale partecipano Gina Nieri, Rodolfo De Laurentiis, Carmelo Fontana, Andrea Appella, Roberto Bedani ed altri rappresentanti dell’industria.

Il Convegno rientra nell’ambito del PRIN-Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale “La regolamentazione giuridica delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC) quale strumento di potenziamento delle società inclusive, innovative e sicure”, di cui l’Università Europea è capofila, ed è accreditato fra gli eventi WIPO della Settimana Mondiale della Proprietà Intellettuale.

Il Convegno, inoltre, è patrocinato dall’Authority per le Garanzie nelle Comunicazioni. 

Obiettivo dell’iniziativa è approfondire i numerosi profili di regolamentazione del web 2.0., muovendo dagli ambiti esistenti di regolazione, auto-regolazione e concorrenza, per poi soffermarsi sul rapporto tra accesso e controllo per gli operatori della rete e la tutela dei diritti dei consumatori negli scambi digitali. Con sguardo rivolto ai nuovi servizi offerti sul web si passerà all’analisi della disciplina della proprietà intellettuale in relazione ad un equo bilanciamento degli interessi di carattere generale quali l’accesso all’informazione, la diffusione della cultura e la privacy.

La partecipazione al Convegno attribuisce 8 crediti per la formazione continua degli Avvocati.

Sul sito dell’Università Europea di Roma è possibile vedere il programma del convegno: www.unier.it

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione