Dona Adesso

Foto by. B.M. Sztajner/Niedziela

In Polonia premio Mater Verbis a ZENIT

Il direttore editoriale di ZENIT premiato da “Niedziela” per la diffusione della buona notizia

Sabato 17 settembre, nella sede del settimanale cattolico Niedziela a Częstochowa, la caporedattrice Lidia Dudkiewicz ha consegnato la medaglia Mater Verbis 2016 ad Antonio Gaspari direttore editoriale di ZENIT

La redazione del settimanale cattolico Niedziela ha deciso di concedere a Antonio Gaspari, direttore editoriale di ZENIT il premio “la medaglia Mater Verbi 2016 con la motivazione di aver svolto un grande lavoro di evangelizzazione attraverso i media.

Un particolare apprezzamento al direttore quale autore del libro “Un ciclone di nome Francesco” pubblicato anche in polacco e per l’impegno di tutta la redazione di ZENIT a promuovere le buone notizie,  con particolare attenzione nei confronti della Chiesa Cattolica, dell’Arcidiocesi di Częstochowa e della Polonia.

Nel ricevere la prestigiosa medaglia, il direttore editoriale di ZENIT ha ringraziato a nome di tutta la redazione internazionale, impegnata quotidianamente a far conoscere le parole e le attività di Papa Francesco e raccontare le buone notizie del mondo viste da Roma.

Gaspari ha detto di essere particolarmente emozionato, nel ricevere la medaglia, da un settimanale così prestigioso e glorioso come Niedziela.

Niedziela infatti è un esempio di come i giornalisti cattolici hanno continuato a raccontare la buona notizia anche quando la Polonia era devastata dai nazisti, dalla guerra e dall’occupazione sovietica.

Fin dal primo incontro con la redazione è nata una simpatia ed una amicizia condivisa nel lavoro di cercare e diffondere verità, giustizia e bellezza.

Per diffondere la buona notizia nel mondo Il direttore editoriale di ZENIT ha ringraziato la Madonna di Częstochowa ed ha proposto di allargare la collaborazione tra ZENIT e Niedziela a partire da tutti i grandi santuari mariani presenti al mondo.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione