Dona Adesso

In Campidoglio un attestato di solidarietà ai cristiani perseguitati

Roma Capitale ha approvato la mozione che chiede l’affissione sul Palazzo Senatorio di uno striscione con la ‘N’ contro le violenze dell’Isis

“Roma Capitale ha approvato la nostra mozione a sostegno dei cristiani e di tutte le minoranze perseguitate in Iraq. Quanto prima, infatti, sarà esposto uno striscione con la lettera ‘N’ di nazareno, lo stesso simbolo che i miliziani dell’Isis hanno disegnato sulle porte delle case dei cristiani a Mosul prima di occuparle”. Così Gigi De Palo, capogruppo della Lista Civica CittadinixRoma, saluta il gesto di solidarietà che il Campidoglio ha rivolto nei confronti dei cristiani perseguitati.

“La pace si costruisce ogni giorno, perché la religione deve unire e mai dividere – prosegue De Palo -. Non solo: questo gesto testimonia la vicinanza della città di Roma alle persecuzioni subite dai cristiani e da tutte le minoranze religiose ed etniche presenti in Iraq”.

Secondo il consigliere si tratta di un gesto da “capitale europea”, che servirà a ricordare “ai romani ed ai turisti che visitano la nostra città, che Roma è una città accogliente capace di creare occasioni di dialogo inter-religioso”. Infine, De Palo rivole un appello: “Invito sin da ora gli esponenti religiosi delle tre grandi religioni presenti a Roma a partecipare all’installazione dello striscione affinché quel simbolo di discriminazione diventi occasione di pace”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione