Dona Adesso

In bici sui Pirenei visitando cinque santuari mariani per salvare due bimbi malati

L’impresa di Jorge Vicente, ciclista spagnolo, che ha percorso 1400 km dalla Spagna alla Francia per raccogliere fondi per due piccoli affetti da malattie rare

Dal 27 giugno al 4 luglio, un ciclista spagnolo ha percorso 1400 km sui Pirenei per visitare cinque santuari mariani e chiedere misericordia per due bambini malati. Si tratta di Jorge Vicente il quale è salito e sceso in solitaria sui Pirenei per visitare i santuari mariani di Pilar a Saragozza, Meritxell ad Andorra, Torreciudad a Huesca, Montserrat a Barcellona e Lourdes in Francia. Lo ha fatto per due bambini affetti da malattie rare.

In un percorso chiamato “Chilometri di solidarietà”, Jorge Vicente ha fatto conosocere la vicenda di Diego, un bambino di 4 anni di Magallon, comune spagnolo Magallon in provincia di Zaragoza, affetto da sindrome di West. Il piccolo è nato prematuramente, a soli sei mesi di gestazione. La sua malattia produce un ritardo psicomotorio e colpisce la vista.

Hugo, 17 mesi, è di Ainzón (Zaragoza). A sette mesi ha avuto una crisi convulsiva che ha costretto i suoi genitori a portarlo al pronto soccorso. Dopo una serie di test, gli è stata diagnosticata una malattia rara chiamata Tay Sach che indebolisce le sue funzioni vitali. I medici ritengono che, nella migliore delle ipotesi, la sua vita durerà 5 anni.

Jorge Vicente è un amante del ciclismo. Nel 2010 gli è stato diagnosticato un cancro ai testicoli e da allora il suo approccio alle cose importanti preso un’altra dimensione. Ha creato l’associazione “Giorno per giorno” per aiutare i bambini malati di cancro. Ha accettato sfide sportive per raccogliere fondi e aiutare le persone malate. Il suo obiettivo è di attraversare la Spagna, da nord a sud e da est a ovest, e percorrere per intero la strada che da Santiago porta a Roma.

Il 4 luglio ha completato il suo viaggio di visita ai cinque santuari mariani, e le sue gesta si trovano anche su Facebook e Twitter.

 

 

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione