Dona Adesso

Il telegramma di cordoglio del Pontefice all’arcivescovo di Parigi

Papa Francesco ha poi ricevuto questa mattina in udienza privata il cardinale Vingt-Trois, ribadendo la sua tristezza per l’attentato di ieri che si unisce a quella di tutti i francesi

In una mattinata ricca di impegni, Papa Francesco ha ricevuto oggi in udienza privata, in Vaticano, anche l’arcivescovo di Parigi il cardinale André Vingt-Trois, all’indomani del terribile attentato terroristico di ieri nella capitale francese che ha visto la morte di dodici persone, tra giornalisti e collaboratori del settimanale satirico “Charlie Hebdo”.

Il Papa aveva già espresso il suo cordoglio al porporato inviando, tramite il cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin, un telegramma in cui si associava “con la preghiera al dolore delle famiglie in lutto e alla tristezza di tutti i francesi”.

Il Santo Padre – si legge inoltre nel testo in francese – “affida le vittime a Dio, pieno di misericordia, pregandolo di accoglierle nella sua luce. Esprime la sua profonda vicinanza alle persone ferite e alle loro famiglie, chiedendo al Signore di dare loro conforto e consolazione nella prova”.

Ancora una volta Bergoglio, nel messaggio, ha ribadito poi la condanna verso “la violenza che genera tante sofferenze”, e, “chiedendo a Dio di fare il dono della pace”, ha invocato sulle famiglie colpite e su tutto il popolo francese “il beneficio delle Benedizioni divine”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione