Dona Adesso
Paralimpiadi

Paralimpiadi - wikimedia commons

Il sostegno di Francesco agli atleti delle Paralimpiadi

Il Pontefice ha salutato con un tweet i partecipanti alla competizione in atto a Rio

Il giorno dopo la prima medaglia d’oro italiana alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro, conquistata dal nuotatore Federico Morlacchi nei 200 metri misti di categoria S9, giunge anche un tweet di Papa Francesco dedicato agli atleti impegnati nella manifestazione: “Un saluto a tutte le atlete e gli atleti impegnati nelle Paralimpiadi: lo sport sia occasione di crescita e di amicizia”.

La prima edizione riconosciuta come tale si disputò nel 1960 in Italia, anche se risale al 1948, periodo post-bellico, l’iniziativa di una competizione sportiva tra veterani della seconda guerra mondiale con danni alla colonna vertebrale. La organizzò il medico britannico Ludwig Guttmann e si svolgeva ogni anno a Stoke Mandeville, cittadina meridionale dell’Inghilterra.

Nel 1958 il medico italiano Antonio Maglio, direttore del centro paraplegici dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, propose a Guttmann di disputare l’edizione del 1960 a Roma, che nello stesso anno avrebbe ospitato la XVII Olimpiade.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione