Dona Adesso

Il saluto del Papa a Taranto nell’anniversario della visita di Giovanni Paolo II

Il Pontefice ha rivolto un pensiero “ai lavoratori in difficoltà e alle loro famiglie” sottolineando “il valore del lavoro umano al servizio dell’elevazione culturale e morale della società”

Il 28 e il 29 ottobre del 1989, ossia venticinque anni fa, papa Giovanni Paolo II visitò Taranto. Nella città pugliese diverse sono state in questi giorni le celebrazioni per ricordare quell’evento. L’Arcidiocesi ha salutato con favore che papa Francesco abbia partecipato al momento di ricordo inviando una lettera, a firma del cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, nella quale si fa riferimento anche all’incontro del beato Paolo VI con i lavoratori dell’Italsider nella notte di Natale del 1968.

Il pontefice “rivolge il suo cordiale e beneaugurante saluto auspicando che la memoria di tali significativi avvenimenti contribuisca a rafforzare i propositi di fedele adesione a Cristo e di generoso servizio alla chiesa e ai fratelli”.

Un “affettuoso pensiero” viene poi dedicato dal Pontefice “ai lavoratori in difficoltà e alle loro famiglie”. Di qui l’auspicio affinché “si riscopra il valore del lavoro umano al servizio della promozione della dignità di ogni persona e della elevazione culturale e morale della società, nella salvaguardia del creato o dei suoi fondamentali equilibri”. Mentre chiede “di pregare a sostegno del suo universale ministero”, il Santo Padre “per intercessione della Vergine Maria, imparte di cuore” all’arcivescovo Santoro, “al cardinale Salvatore De Giorgi che presiede la solenne liturgia eucaristica, ai sacerdoti, ai religiosi, alle Autorità, e a tutti i fedeli presenti l’implorata benedizione apostolica estendendola di cuore alla città e all’Arcidiocesi”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione