Dona Adesso

Il Policlinico Gemelli celebra Wojtyla, il suo più illustre paziente

Illuminato per tutta la notte l’appartamento del decimo piano dove fu ricoverato il Papa polacco. Allestiti maxi schermi per far partecipare degenti e operatori sanitari alla cerimonia di Canonizzazione

Il Policlinico Gemelli ha celebrato la Canonizzazione del suo più illustre paziente, Giovanni Paolo II, che nell’ospedale vi fu ricoverato ben dieci volte: il primo nel 1981 dopo l’attentato di Alì Agca e gli ultimi due nel 2005. Tanto che lo stesso Wojtyla lo soprannominò ironicamente il “Vaticano terzo”.

Per celebrare l’evento, è stato illuminato per tutta la notte l’appartamento al decimo piano che ospitò San Giovanni Paolo II. Questa e altre iniziative – riferisce l’agenzia Agi – sono state un modo per far partecipare i malati e gli operatori sanitari del Policlinico al grande evento di oggi in piazza San Pietro.

Presso la hall è stato, infatti, allestito un maxischermo per consentire a degenti, familiari, visitatori e operatori del Gemelli di seguire le funzioni religiose della Canonizzazione. Dopo la proclamazione dei due Santi Pontefici, nel pomeriggio, a partire dalle 17, si terranno un momento di preghiera e una processione dalla cappella del terzo piano fino alla statua di Wojtyla nel piazzale del Policlinico. La processione sarà guidata dagli assistenti ecclesiastici dell’Università Cattolica e dai frati francescani che operano nei reparti del nosocomio.

Ma il Gemelli non dimentica Roncalli: “Anche Papa Giovanni XXIII – ricorda una nota – ha avuto un legame speciale con la sede di Roma dell’Università Cattolica. Fu lui il 5 novembre del 1961 a presenziare all’inaugurazione e a benedire la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica che precedette di tre anni l’apertura ufficiale del Policlinico dedicato al fondatore dell’Ateneo Padre Agostino Gemelli”.

L’evento è inciso nel marmo di una lapide custodita presso la Chiesa centrale della Cattolica di Roma che riporta la trascrizione del messaggio papale per l’inaugurazione. Al Pontefice bergamasco è stato dedicato, inoltre, il nuovo Polo Didattico con la Biblioteca e le aule della Facoltà di Medicina e Chirurgia e della Facoltà di Economia inaugurato in questo anno accademico.

Infine – annuncia la Radio Vaticana – il prossimo 13 maggio, anniversario dell’attentato a Wojtyla, presso l’Aula Brasca del Policlinico, si svolgerà un convegno intitolato “Giovanni Paolo II e il Gemelli. La presenza di un Santo nel nostro Policlinico” con la partecipazione, tra gli altri, dello storico portavoce Joaquín Navarro-Valls.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione