Dona Adesso

Il patriarca Twal invita il presidente palestinese ad una canonizzazione in Vaticano

Abbas ringrazia ed elogia la Chiesa per le opere sociali. Maria Alfonsina Ghattas e Maria di Gesù Crocifisso Baouardy diventeranno sante il prossimo 17 maggio

Il patriarca latino di Gerusalemme Fouad Twal ha invitato il presidente della Palestina a partecipare alla messa in Vaticano per la canonizzazione della beata Maria Alfonsina Ghattas e della beata Maria di Gesù Crocifisso Baouardy, in programma il prossimo 17 maggio.

Secondo il sito abouna.org, il patriarca ha esteso l’invito al presidente Mahmoud Abbas alla celebrazione per le due suore palestinesi durante la sua visita di ieri alla sede presidenziale a Ramallah.

Affermando che i preparativi sono in corso, Sua Beatitudine ha sottolineato che questa canonizzazione è un evento storico e di grande importanza a livello religioso, ecclesiastico e nazionale.

In risposta all’invito, il presidente palestinese ha ringraziato il Patriarca Twal e ha riconosciuto la santità della Terra Santa e il ruolo che la Chiesa locale svolge nell’assistere la società, in particolare nel settore sanitario e dell’istruzione.

Il presidente Abbas ha anche elogiato la Chiesa per il “mantenimento del tessuto sociale, la diffusione del messaggio d’amore e l’impegno per la giustizia e la pace”.

Per quanto riguarda le due suore, Mariam Bawardi nacque nel villaggio di Ibillin, Galilea, nel 1846. Fu la fondatrice del Carmelo di Betlemme. Nella sua vita ha ricevuto le stimmate. La mistica, che fece molti sogni in cui ha riceveva comunicazioni da Gesù, morì nel 1878.

L’altra suora palestinese che sarà canonizzata è Marie Alphonsine Danil Ghattas. Nata nel 1843 a Gerusalemme, morì nel 1927. Ha co-fondato la Congregazione delle Suore del Rosario, dedicata al lavoro pastorale e, in seguito, all’aiuto degli anziani, dei bambini e dei poveri.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione