Dona Adesso

Il Papa erige una nuova Diocesi in Sierra Leone

Nomina primo Vescovo il rev. Charles Allieu Matthew Campbell

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 16 gennaio 2011 (ZENIT.org).- Papa Benedetto XVI ha eretto la nuova Diocesi di Bo, in Sierra Leone, per dismembramento dall’Arcidiocesi di Freetown e Bo, rendendola suffraganea della medesima sede metropolitana.

Lo ha reso noto questo sabato la Sala Stampa della Santa Sede, riferendo che il Pontefice ha nominato primo Vescovo di Bo il reverendo Charles Allieu Matthew Campbell, del clero dell’Arcidiocesi di Freetown e Bo, Direttore spirituale del St. Paul’s Major Seminary di Freetown.

Il reverendo Campbell è nato il 25 gennaio 1961 a Njala, Kori Chiefdom, nel distretto di Moyamba, nell’Arcidiocesi di Freetown e Bo, in una famiglia musulmana.

Dopo le scuole primarie e secondarie, ha completato gli studi di Filosofia e Teologia presso il St. Paul’s Major Seminary di Gbarnga. È stato ordinato sacerdote nella chiesa parrocchiale del Cuore Immacolato a Bo il 9 aprile 1986.

Dopo l’ordinazione sacerdotale ha ricoperto vari incarichi: dal 1986 al 1988 è stato Vicario parrocchiale nelle parrocchie di Njala, Komboya, Pujehun e Moyamba; dal 1988 al 1989 è stato Direttore delle vocazioni e Rettore del St. Augustine Minor Seminary; dal 1992 al 1995 parroco di Damballa; dal 1995 al 2004 professore al Seminario Maggiore San Paolo di Makeni. Dal 2004 è Direttore spirituale del St. Paul’s Major Seminary, a Freetown.

La nuova Diocesi di Bo comprende i 4 Distretti della Southern Province: Bo, Bonthe, Moyamba e Pujehune.

Ha una superficie di 16.208 chilometri quadrati e una popolazione di 1.092.657 abitanti, 50.000 dei quali cattolici.

I fedeli dispongono di 14 parrocchie e sono assistiti da 27 sacerdoti diocesani, 7 sacerdoti religiosi, 6 seminaristi, 18 fratelli, 31 religiose e 91 catechisti.

Cattedrale della nuova Diocesi è la chiesa parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione