Dona Adesso
The Papal Basilica of St. Paul outside the Walls in Rome

WIKIMEDIA COMMONS

Il Papa chiude a San Paolo fuori le Mura la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani

Il 25 gennaio, la celebrazione dei Secondi Vespri insieme ai rappresentanti delle altre Chiese e alle Comunità ecclesiali presenti a Roma

Lunedì 25 gennaio, alle 17.30, Papa Francesco presiederà nella Basilica di San Paolo fuori le Mura la celebrazione dei Secondi Vespri della solennità della Conversione di San Paolo Apostolo, a conclusione della Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani avviata ieri sul tema: «Chiamati per annunziare a tutti le opere meravigliose di Dio» (cfr. 1 Pt 2, 9). 
Prenderanno parte alla celebrazione i rappresentanti delle altre Chiese e Comunità ecclesiali presenti a Roma. Sono invitati, in modo particolare, il clero e i fedeli della diocesi di Roma.
Il testo del sussidio per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani giunge dalla Lettonia e — con riferimento a 1 Pietro, 2, 9 — invita a sentirsi “chiamati a proclamare le grandi opere del Signore”. La prima bozza – spiega una nota dell’Ufficio delle Celebrazioni liturgiche – è stata preparata da un gruppo interconfessionale riunitosi su invito dell’arcivescovo di Riga, monsignor Zbigņevs Stankevičs.
Il sussidio è poi stato redatto nella forma finale dalla commissione internazionale nominata dalla Commissione fede e costituzione del World Council of Churches e dal Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione