Dona Adesso
Viale Ceccarini

WIKIMEDIA COMMONS

Il Papa benedice i giovani della missione di evangelizzazione a Riccione

Oltre 100 ragazzi da tutta Italia, attivi giorno e notte per annunciare il Vangelo in spiaggia, in discoteca o per strada. Francesco: “Grazie per aver dedicato il vostro tempo”

I 100 giovani che stanno vivendo la missione di evangelizzazione “Chi Ha Sete Venga a Me” per le spiaggie di Riccione hanno adesso anche la benedizione di Papa Francesco. In un messaggio a firma del cerimoniere pontificio, mons. Guillermo Karcher, il Santo Padre saluta e benedice i giovani missionari che, da domenica 16 agosto, sono impegnati nel portare il Vangelo ‘di ombrellone in ombrellone’, ma anche nelle discoteche o lungo le strade.

Gli stessi ragazzi e ragazze, provenienti da tutta Italia, avevano scritto al Pontefice una “bella lettera” – come lui stesso la definisce – per raccontargli l’esperienza di gioia e di fede che stanno vivendo insieme ai loro coetanei. Francesco li ringrazia per questa testimonianza, ma soprattutto per il fatto “che in questi giorni di agosto hanno dedicato con generosità il loro tempo” per questa missione estiva. Affida quindi tutti i partecipanti “alla protezione della tenera Madre di Dio e Madre dei giovani”.

L’iniziativa è organizzata dalla Comunità Pastorale Riccione Mare, in collaborazione con Nuovi Orizzonti e le Sentinelle del Mattino di Pasqua. Avviata 12 anni fa, essa dal 2003 ad oggi ha coinvolto circa 800 tra seminaristi, religiosi, sacerdoti ma anche e soprattutto giovani laici. Ogni pomeriggio i missionari vanno per le spiagge ad incontrare i bagnanti e dialogare con loro. Sempre sulle spiagge il gruppo di animazione vivacizzerà i pomeriggi con musiche, canti, balli e testimonianze. La sera, presso la parrocchia “Gesù Redentore”, viene invece celebrata una Messa con particolare attenzione al mondo giovanile, animata da musica e canti.

Dopo la celebrazione, la chiesa rimane aperta fino a notte inoltrata per il momento di preghiera “La Luce nella Notte”, mentre all’interno sono disponibili alcuni sacerdoti per le confessioni. Intanto alcuni giovani, a due a due, si recano per le strade di Riccione ad incontrare i loro coetanei e eventualmente accompagnarli in chiesa per vivere un momento di incontro con Dio.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione