Dona Adesso

Foto: Youreporter1

Il Papa ai terremotati: “Spero di venire a trovarvi”

L’auspicio al termine dell’Angelus, durante il quale Francesco ha rivolto parole di elogio per tutti coloro che si stanno impegnando nei soccorsi

Al termine dell’Angelus odierno, papa Francesco ha rinnovato la propria “vicinanza spirituale agli abitanti del Lazio, delle Marche e dell’Umbria, duramente colpiti dal terremoto di questi giorni”, con particolare riferimento “alla gente di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto, Norcia”.

Il Santo Padre ha quindi ribadito “a quelle care popolazioni che la Chiesa condivide la loro sofferenza e le loro preoccupazioni, prega per i defunti e per i superstiti”.

Elogiando la “sollecitudine”, con cui “Autorità, forze dell’ordine, protezione civile e volontari stanno operando”, a dimostrazione di “quanto sia importante la solidarietà per superare prove così dolorose”.

In conclusione, il Pontefice ha rivolto un auspicio ai terremotati: “Cari fratelli e sorelle, appena possibile anch’io spero di venire a trovarvi, per portarvi di persona il conforto della fede e il sostegno della speranza cristiana”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione