Dona Adesso
Lombardi announces Award Carlomagno to Pope Francis

ZENIT - HSM

Il Papa accetta il Premio Carlo Magno

Francesco fa un’eccezione, per stimolare l’Europa a ritrovare la propria identità cristiana

Papa Francesco ha accettato il Premio Carlo Magno, assegnato dalla città tedesca di Aquisgrana a persone che hanno dimostrato particolari meriti a favore dell’integrazione e dell’unità dell’Europa.

Lo ha riferito oggi, il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi, spiegando che il Papa ha fatto un’eccezione nell’accettare il premio, “perché vuole trasmetterlo all’Europa che oggi vive un momento difficile”.

Il Premio Carlo Magno, di cui nel 2004 fu insignito anche Giovanni Paolo II, è stato istituito nel 1988 e il suo nome originale è Internationaler Karlspreis zu Aachen. Le motivazioni, ha detto il portavoce, coincidono con il discorso che il Papa ha tenuto il 25 novembre 2014, dinanzi al Parlamento Europeo.

In quell’occasione il Santo Padre invitò gli eurodeputati a “costruire insieme l’Europa che ruota non intorno all’economia, ma intorno alla sacralità della persona umana, dei valori inalienabili; l’Europa che abbraccia con coraggio il suo passato e guarda con fiducia il futuro per vivere pienamente e con speranza il suo presente”.

“È giunto il momento – sottolineò il Papa a Strasburgo – di abbandonare l’idea di un’Europa impaurita e piegata su sé stessa per suscitare e promuovere l’Europa protagonista, portatrice di scienza, di arte, di musica, di valori umani e anche di fede. L’Europa che contempla il cielo e persegue degli ideali; l’Europa che guarda e difende e tutela l’uomo; l’Europa che cammina sulla terra sicura e salda, prezioso punto di riferimento per tutta l’umanità”.

Il premio consiste in un diploma e in una medaglia raffigurante Carlo Magno sul trono, immagine tratta dal sigillo più antico della città. Il premio assegna anche una cifra di 5000 euro al vincitore.

Lombardi ha anche detto che il Papa non si recherà in Germania per ricevere il Premio, poiché gli sarà consegnato a Roma, in una data da definire, dai rappresentanti della città di Aquisgrana.

 

About Sergio Mora

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione