Dona Adesso

Il Ministro Lorenzin apre il convegno dei Centri di aiuto alla vita

Solo nel 2013 i Cav hanno aiutato a nascere più di diecimila bambini che altrimenti non avrebbero visto la luce

Si è aperto ieri a Montesilvano il XXXIV Convegno nazionale dei Cav che riunisce centinaia di operatori e volontari dei quasi 350 Centri e  servizi di aiuto alla vita sparsi in tutta Italia.

Il convegno si è aperto con una tavola rotonda alla quale sono intervenuti tra gli altri Mario Adinolfi e Lucia Bellaspiga, ma soprattutto con il saluto del ministro Lorenzin che ha detto: “Il ruolo che svolge il Movimento per la vita ed in particolare quello dei Centri di aiuto alla vita è particolarmente importante e straordinario troppo spesso sottaciuto e non raccontato”.

“Solo nel 2013 – ha ricordato il Ministro – avete aiutato a nascere più di diecimila bambini che altrimenti non avrebbero visto la luce. Ma si preferisce parlare di come non far nascere bambini o dei bambini che non nascono invece di cosa si può concretamente fare per aiutare le madri, le donne e le famiglie che si trovano in difficoltà ad affrontare la nascita di un figlio”.

“Un lavoro che si svolge durante la gravidanza ma anche dopo la nascita, quando le neo mamme hanno bisogno di essere aiutate e supportate non solo nei bisogni materiali ma anche nei rapporti col figlio, nello svezzamento e cura. Un lavoro silenzioso per il quale c’è grande attenzione da parte del ministro della Salute a cui affianchiamo un piano nazionale della fertilità sostenuto da un fondo annuale di 5oo milioni per aiutare le famiglie nei primi tre anni di vita del bambino. Un fondo ed un sostegno che contiamo di portare a cinque anni e che abbiamo mutuato dalla vostra esperienza che si avvicina a festeggiare i quaranta anni. A tutti voi un saluto affettuoso e non retorico con l’assicurazione che il ministro vi è vicino, segue e sostiene il vostro lavoro”, ha quindi concluso la Lorenzin.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione