Dona Adesso
Pope Francis

“Il linguaggio di Papa Francesco”, un volume di linguistica edito da LEV

Il volume, a firma del professor Salvatore Claudio Sgroi, ordinario di Linguistica generale nell’Università di Catania, pone in rilievo le esigenze espressivo-comunicative del Pontefice

È disponibile in libreria Il linguaggio di Papa Francesco (Lev 2016) a firma del professor Salvatore Claudio Sgroi, ordinario di Linguistica generale nell’Università di Catania. Il testo che egli stesso definisce nella Prefazione di «linguistica militante» è destinato a lettori non-specialisti e mette insieme un centinaio di articoli giornalistici sulla lingua contemporanea affrontando un arco cronologico che va dal 2000 al 2015.

Le osservazioni sul lingua del Pontefice mettono in rilievo le esigenze espressivo-comunicative del “Sommo Locutore” che, per far fronte alla necessità di trasmettere un messaggio immediato, genera possibilità strutturali della lingua e della grammatica italiana anche inedite. Ciò dimostra come il Pontefice “allofono” – italiano e straniero – esca fuori dagli schemi dando prova di una creatività linguistica tutta italiana.

Il filo rosso che attraversa il volume è costituito dal problema della grammatica, della norma, delle regole, dell’errore, oggetto di analisi e spiegazioni assenti nella maggior parte dei testi istituzionali (dizionari e grammatiche). La struttura del testo è modulare e consente al lettore di costruire da se il suo percorso di lettura potendo iniziare liberamente da qualsiasi capitolo. Oltre al linguaggio di Papa Francesco sono presenti osservazioni sulla lingua degli italiani e sul linguaggio delle istituzioni, dei politici, dei letterati, degli studiosi, dei presentatori.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione