Dona Adesso

Pixabay CC0 - kloxklox_com, Public domain

Il desiderio di un mondo ideale

Meditazione quotidiana sulla Parola di Dio — Lc 4,24-30

Lettura

Mentre Gesù si trova nella sinagoga di Nazaret, villaggio dove è cresciuto, inizia un discorso citando le antiche profezie sul Messia. Riferendo a se stesso il contenuto di queste profezie, suscita lo sdegno degli abitanti del suo villaggio, che reagiscono allontanandolo. La sua gente, infatti, non vuole sentire quello che il Maestro ha da dire, e lo caccia, vorrebbe ucciderlo. Ma Gesù riprende il suo cammino.

Meditazione

Come sarebbe il nostro mondo ideale? Chi di noi non vorrebbe la colazione a letto, una famiglia sorridente che lo accoglie, e poi un lavoro gratificante con una retribuzione più che generosa? Nel nostro mondo ideale non ci sarebbe certo spazio per la truffa, l’inganno e il furto. E neppure per il dolore, la sofferenza, la morte. Probabilmente anche noi staremmo ad ascoltare chi ci proponesse un mondo così. E continueremmo a sognare ad occhi aperti anche quando qualcuno ci dicesse, che un mondo così c’è già, che è arrivato il tempo in cui tutto cambierà. Ci immagineremmo sicuramente di farne parte anche noi, quasi travolti da questo mondo ideale. Il nostro piacevole viaggio con la fantasia, però, non durerebbe a lungo anzi s’interromperebbe bruscamente, nel momento in cui ci accorgessimo che chi ce lo sta proponendo ha posto una condizione: la sequela. Ci ha detto che dovremmo seguirlo. Seguire lui? Quella persona in carne e ossa che conosciamo da tanto tempo? “Se vuole che lo seguo, che prima mi dia una prova di quanto dice! Non può? Allora, se ne vada! Non lo ascolto più! Raccontarmi frottole e poi venirmi a chiedere pure di seguirlo! Ma chi si crede di essere?”. Il momento della quaresima è il momento per decidere se seguire Gesù, se accettare il suo invito. La meta che ci attende è più affascinante di quanto immaginiamo. È la vita eterna! Ma il percorso richiede l’impegno personale, perché comporta seguire Gesù passo dopo passo. È una sequela che ci chiede di riordinare oggi le nostre cose, e portarci dietro solo quello che è compatibile con il viaggio, con la sequela. Siamo disposti a seguire Gesù per raggiungere la meta che tanto cerchiamo, oppure lo cacceremo dalla nostra vita?

Preghiera

Signore, sogno ad occhi aperti un mondo migliore. Ma la mia disponibilità a cambiare, a seguirti è flebile. Il legame con le cose materiali, le amicizie sbagliate, i divertimenti senza senso, m’impediscono di muovermi. Accresci in me, Signore, il desiderio del bene, del buono, del vero; aumenta Signore il mio desiderio di te! E aiutami a trovare il coraggio di seguirti veramente.

Agire

Un mondo migliore, un mondo in cui ci si accoglie con un sorriso. Provo, oggi, a sorridere. Nei mezzi pubblici, al bar, nei negozi, in ufficio, in famiglia. Dono il mio sorriso. Chissà se qualcuno mi risponderà: saremo così in due a rendere il mondo un posto più felice!

Meditazione del giorno a cura di Alexandra von Teuffenbach, tratta dal mensile “Messa Meditazione”, per gentile concessione di Edizioni ART. Per abbonamenti info@edizioniart.it

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione