Dona Adesso

Lodare / Pixabay CC0 - LoveToTakePhotos, Public Domain

Il cristiano e l’amore

Aver cura del prossimo è il punto di vista più indovinato per arrivare con sicura efficacia a se stessi e a tutta l’umanità

Il medico guarda, evidenzia, cura quel settore particolare del corpo in cui è specializzato.

Dal podologo, ad esempio, tu, alle pareti dell’ambulatorio, vedi solo piedi o un particolare dei piedi. Lui ti assicura che, curando il piede, può recar benessere a tutto il corpo.

Il cristiano, mi sono subito detto, è lo specialista dell’amore al prossimo. Ecco perché in ogni suo ambiente si da massima evidenza e importanza all’amore verso il fratello. Ecco perché cura se stesso, amando e curando il prossimo.

Guardando la posizione dei calli, il loro spessore, la qualità della pelle, il podologo sa indovinare come cammini, quanto pesi, che scarpe porti e addirittura che carattere hai…Sa dirti che riflessi ha su tutto il corpo la malattia o la salute del piede…

Così, se non a maggior ragione, sa fare l’oculista, l’otoiatra, il cardiologo… Si intuisce che il cuore offre dell’intero organismo una lettura più complessa, completa e radicale.

Mi si dice che ci sono addirittura specialisti che curano il corpo guardando soltanto le unghie.

Mi viene spontaneo concludere che ogni uomo è un membro dell’intero corpo dell’umanità e, guardandone e curandone come si deve anche uno solo, attraverso lui curi e risani l’intera umanità…

Ama, cura il prossimo e tutto il corpo sarà risanato.

Tu sei l’altro e aver cura del prossimo è il punto di vista più indovinato per arrivare con sicura efficacia a te stesso e a tutta l’umanità.

Ciao da p. Andrea

***

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione