Dona Adesso

Il cardinale Sarah a fine novembre ad Haiti, a cinque anni dal terremoto

Nell’isola, devastata dal sisma che uccise 230 mila persone, il porporato incontrerà la popolazione e inaugurerà la scuola “Notre Dame des Anges” a Léogane

Dal 25 al 29 novembre il presidente del Pontificio Consiglio “Cor Unum”, cardinale Robert Sarah – nominato domenica scorsa dal Papa nuovo prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti – visiterà Haiti a cinque anni dal terremoto che devastò l’isola e colpì la sua popolazione causando circa 230 mila morti, anche se risultano quasi 3 milioni le persone effettivamente coinvolte dal sisma.

Principale scopo del viaggio – spiega un comunicato del dicastero – è portare un segno di concreta vicinanza spirituale alle popolazioni che stanno ancora affrontando la fase della ricostruzione, nonché inaugurare la scuola “Notre Dame des Anges” a Léogane, costruita grazie al lavoro della Chiesa locale e al coordinamento della nunziatura apostolica.

Nel pomeriggio del 26 novembre il cardinale Sarah incontrerà i rappresentanti di Caritas Haiti, monsignor Erick Touissant (presidente) e padre Hervé François (direttore), e delle altre Caritas presenti nell’isola, e successivamente sarà a colloquio con le realtà umanitarie cattoliche ivi operanti.

Il 27 novembre, in particolare, il cardinale Sarah parteciperà alla inaugurazione della scuola “Notre Dame des Anges” a Léogane, gestita dalla Compagnia di Gesù, realizzata con i fondi inviati nei cinque anni successivi al terremoto direttamente al Santo Padre. Lo stesso giorno si terrà altresì l’incontro con le autorità locali, in particolare con il presidente della Repubblica di Haiti.

Il porporato incontrerà anche la Conferenza episcopale haitiana (28 novembre) e i sacerdoti, i religiosi, le religiose e i laici che prestano la loro opera di assistenza alla ricostruzione non solo delle opere infrastrutturali, ma anche allo sviluppo umano integrale della popolazione. A tutti il cardinale porterà lo speciale incoraggiamento del Papa a proseguire con dedizione il lavoro intrapreso.

A tal proposito, Papa Francesco ha espresso il desiderio di organizzare in Vaticano una conferenza su Haiti, sia per tenere viva l’attenzione su una catastrofe umanitaria ancora lontana dall’essere ricomposta sia per ribadire la testimonianza di vicinanza della Chiesa al popolo haitiano. Tale appuntamento sarà realizzato il 10 gennaio 2015, nel quinquennale del terremoto, dalla Pontificia Commissione per l’America Latina e dal Pontificio Consiglio “Cor Unum”, in collaborazione con i vescovi locali.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione