Dona Adesso
Vatican's Cardinal Secretary of State

ANSA

Il cardinale Parolin incontra la “feconda” Chiesa di Singapore

Al via ieri la terza tappa del viaggio in Asia del Segretario di Stato, che ha incontrato la comunità locale che celebra i 50 anni di indipendenza

Terza tappa del lungo viaggio in Asia del cardinale Pietro Parolin. Dopo Indonesia e Timor Est, il Segretario di Stato è giunto ieri a Singapore, dove la Chiesa celebra i 50 anni dall’indipendenza della nazione, che nel 1965 si è affrancata dalla Malaysia diventando uno Stato a sé. Come già nelle precedenti visite, il porporato ha incontrato la comunità locale con cui ha celebrato la Messa per la Solennità dell’Assunta. A pranzo – informa la Radio Vaticana – si è intrattenuto con i rappresentanti della Chiesa al Copthorne Waterfront Hotel.

Durante la sua omelia il cardinale ha indicato il cammino di “luce per la nazione” che si apre adesso per la “feconda” Chiesa di Singapore, dopo mezzo secolo di indipendenza. “Feconda” perché, nei circa 200 anni di presenza nel paese – il quarto più grande centro finanziario del mondo -, “ha contribuito al progresso e allo sviluppo sociale anche con l’apporto di laici qualificati”. Il lavoro, però, non è finito: ora c’è un nuovo cammino ancora tutto da scrivere, a partire dall’annuncio del Vangelo.

Il cardinale ha infatti esortato ad una evangelizzazione creativa, specie “in una società che cambia”, ma anche alla “missionarietà” indirizzata particolarmente verso le “periferie” e soprattutto alla collaborazione con gli uomini di buona volontà per valorizzare il ruolo della fede e della morale nella società.

“Di fronte al secolarismo aggressivo – ha evidenziato il Segretario di Stato – la Chiesa ha bisogno di offrire una testimonianza razionale e paziente”. Perché “quando per una ideologia si tenta di eliminare Dio dalla società, si finisce per adorare gli idoli e uomini e donne perdono dignità e diritti”.

Parole forti ribadite anche durante il pranzo con i religiosi e laici, ai quali ha assicurato: “Se seguirà la guida di Maria, l’arcidiocesi di Singapore farà cose grandi per il Signore!”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione