Dona Adesso

Il cardinale Onaiyekan a Milano: un testimone contro integralismo e violenze

Il 9 febbraio, nella Curia ambrosiana, l’arcivescovo di Abuja (Nigeria) incontrerà gli operatori della comunicazione

Si terrà lunedì 9 febbraio, alle 16, nella Curia di Milano, l’incontro del cardinale John Onaiyekan, arcivescovo di Abuja (Nigeria) con gli operatori della comunicazione. Alla conferenza stampa interverrà anche il vicario generale della Diocesi di Milano, monsignor Mario Delpini.

Onaiyekan è un cardinale di spicco della Chiesa africana. La sua Diocesi di Abuja conta più di mezzo milione di battezzati su una popolazione che supera i 3 milioni di abitanti. È una figura profetica soprattutto per il suo impegno per la pace in Nigeria, dove la situazione è drammatica per i continui scontri interni. Egli ha preso posizioni molto decise rispetto all’integralismo islamico e ai fondamentalisti di Boko Haram, fomentatori di un odio che travalica le appartenenze religiose come ha più volte stigmatizzato Onaiyekan ricordando le vittime cristiane e musulmane.

Il porporato è intervenuto più volte anche per la giustizia sociale nel suo paese, appellandosi “a chi controlla e gestisce le nostre risorse economiche: devono essere condivise equamente per la prosperità della nostra Nazione”. Della straordinaria ricchezza di petrolio su cui si regge gran parte dell’economia nigeriana, beneficia solo una parte molto limitata della popolazione, anche grazie a una corruzione endemica.

Un altro tema caldo su cui il cardinale è intervenuto spesso è quello della tratta delle persone, soprattutto delle donne nigeriane che vengono vendute – anche a Milano – per il mercato della prostituzione. A questo proposito durante la conferenza stampa porterà la propria testimonianza suor Claudia Biondi, coordinatrice delle attività di aiuto offerte da Caritas Ambrosiana alle donne vittime di tratta nel territorio della Diocesi di Milano.

L’incontro anticipa l’appuntamento del cardinale nigeriano in Duomo del 10 febbraio alle 10 con i preti e i diaconi e alle 21 con tutti i fedeli. L’iniziativa rientra nel progetto «Evangelizzare le grandi metropoli oggi», voluto dall’arcivescovo Angelo Scola, e che ha già visto presenti in Duomo i cardinali Schönborn (Vienna), Tagle (Manila) e O’Malley (Boston). 

In occasione della visita a Milano dell’Arcivescovo nigeriano, il cardinale Scola invita a esprimere un segno concreto di solidarietà con i cristiani perseguitati e tutti i poveri in Nigeria attraverso una raccolta fondi straordinaria. Sarà possibile effettuare l’offerta direttamente durante gli incontri in Duomo, oppure tramite bonifico bancario.  

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione