Sarà il cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin, a celebrare domenica 8 maggio la Messa conclusiva del “Congresso nazionale della Misericordia” che si apre oggi a Vilnius, in Lituania. La celebrazione del legato papale sarà il momento culminante per questo evento giubilare fondamentale per cattolici lituani, voluto dai vescovi del Paese per “rafforzare il rapporto con Cristo, discutere insieme del mistero della misericordia di Dio, offrire una testimonianza pubblica di fede e condividere la gioia di appartenere a Gesù Cristo”.

L’evento – informa il Sir – si snoda tra momenti di fede e di confronto: dalla grande Messa di apertura nella cattedrale di Vilnius, nel pomeriggio, alla recita della coroncina della Misericordia nella piazza centrale, cui seguirà un tempo in cui i partecipanti potranno ricevere il sacramento della riconciliazione.

Ci saranno, poi, preghiere al mattino e alla sera in diverse chiese della città e alcuni incontri pubblici su temi come matrimonio, misericordia, società cristiana e multiculturale. In programma anche eventi culturali e artistici e un pellegrinaggio attraverso le strade di Vilnius che porterà domenica i partecipanti a concludere il congresso con la solenne messa in cattedrale del cardinale. Il quale, oltre a incontrare le più alte cariche dello Stato, terrà una relazione sull’attività diplomatica della Santa Sede per la pace, lunedì 9 maggio.

Secondo quanto riferito dalla stampa locale, citata da Il Sismografo, il Segretario di Stato, dopo la tappa in Lituania proseguirà il viaggio nei paesi baltici visitando anche l’Estonia, il 9 e 10 maggio, e la Lettonia, dall’11 al 13.