Dona Adesso

Il 2 dicembre a Roma la preghiera in musica

Sarà aperto a tutti il concerto dei Reale il 2 dicembre alle 20:00 presso la cappella dell’università La sapienza di Roma

 

Arriva nella capitale la band Reale di Christian music che infiamma platee di giovani da oltre dieci anni.

Alessandro e Francesca, iniziando nel 1999 quest’avventura musicale, non immaginavano che la Provvidenza li rendesse strumenti di reale evangelizzazione anche oltre i confini italiani.

Questi due sposi (e bizzarri genitori di Samuele e Gioia) compongono il famoso gruppo di musica rock cristiana in Italia, che sarà ospite il 2 dicembre del Congresso italiano di Giovani Shalom.

La loro è una mission “reale” appunto, che attraversa la Chiesa percependo lo spirito evangelizzatore e rintracciando anche giovani che non riescono a seguire il coro degli anziani a messa!

Tante le soddisfazioni tra dischi, tour e testimonianze, ma niente progetti discografici per il futuro perché, precisa Alessandro, ” la Provvidenza ci guida passo dopo passo.”

Da Torino Luca, Stefano,Francesco,Diego,Francesca e Alessandro hanno risposto alle domande che gli abbiamo rivolto.

Con tanto coraggio avete costruito un repertorio degno dei festival nazionali:arrivano le grandi proposte?

Sono arrivate ma non ci abbiamo dato troppo peso, perché anche il miglior contratto discografico non può mai portarci a escludere Gesù ed altre Parole dai nostri testi.Eppure ci stato chiesto.Così senza rammarico abbiamo scartato proposte grandi per il mercato musicale.

Alessandro, se un giorno la vostra Band incontrasse papa Francesco cosa gli diresti ?

Sono figlio spirituale di Madre Elvira, perciò sento il Papa vicinissimo come linguaggio e contenuti nel suo messaggio di Pastore, e rifletterei con lui sulle difficoltà che si incontrano nel raggiungere gli ambiti della Chiesa più diffidenti verso il “nostro” comunicare, pregare e fare musica.

Come comunicate con i vostri fans?

Siamo sui social network e leggiamo le opinioni di tutti ma comunicare veramente è ben altro.

La nostra musica va “condivissuta”,è un progetto concreto che non ha nulla a che fare con sogni da rock star, ma viaggia con il sostegno di tanti amici che sperimentano la bellezza della vita vissuta con Gesù,nota dopo nota!

Noi non cerchiamo la conferma del grande pubblico ma preghiamo con le canzoni, che poi coinvolgono anche i più lontani.In Italia tuttavia la Christian Music è sempre un po annacquata,dunque lavoreremo insieme perché la qualità sia sempre più alla base di ogni produzione, come già avviene per band internazionali,tipo gli Hilssong.

Vi piacerebbe aprire il concerto dal palco di quale grande idolo della musica?

Gli unici di cui vorremmo aprire un concerto sono i Third Day! Ma ogni nostro concerto ha già in se qualcosa di grandioso perciò non viviamo di aspettative.Anche l’imminente data romana nella cappella universitaria de La Sapienza sarà straordinaria perché è un’esperienza di crescita insieme a tanti giovani che fanno festa attorno a Gesù salvatore.In questi anni,dalla conversione all’ultimo album, in comunione abbiamo sperimentato che il Cielo, dai germogli, ha creato con noi una foresta in continua crescita!

 

About Giuseppe Scarlato

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione