Dona Adesso

Foto: AdinaVoicu - Pixabay CC0

I megafoni della misericordia

Non c’è uomo, per quanto peccatore incallito e diabolico, che, esposto all’amore di Dio, non ne manifesti i riflessi dell’infinita misericordia

Ogni nuvola, per quanto nera, se è esposta al sole e investita dai suoi raggi, ha il suo orlo d’argento; diventa cioè un ca­polavoro che manifesta e riflette le meraviglie, i colori, i riflessi del sole più d’un cielo pulito.

Così non c’è uomo, per quanto peccatore incallito e diabolico, che, esposto all’amore di Dio, non ne manifesti, come la Maddalena e Sant’Ago­stino, i riflessi dell’infinita misericordia.

I peccatori pentiti sono il megafono della mise­ricordia di Dio. Ecco perché si fa più festa in cielo per un peccatore investi­to dal sole della misericordia, per un peccatore pen­tito, che non per novantanove giusti che (così pensano) non han­no bisogno di penitenza.

Ciao da padre Andrea

*

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Staff Reporter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Etiam vitae libero quis nunc porta viverra. Suspendisse ultricies, metus vel condimentum viverra, augue nisi aliquam mi, cursus posuere velit lacus eu metus. Phasellus elementum eros viverra dignissim interdum. Praesent sed consectetur nulla. Suspendisse eget bibendum purus. Sed ut dui a tortor ullamcorper condimentum at nec nibh. Pellentesque suscipit vulputate faucibus.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione