Dona Adesso

I “giullari di Dio” impegnati nell’evangelizzazione di strada

Domani a Napoli la “Sveglia francescana” promossa dai frati studenti del Seraphicum

Prima uscita fuori Roma per la “Sveglia francescana”, il gruppo di evangelizzazione di strada creato da frati studenti del Seraphicum, che domani sera sarà dalle 21.30 nel centro di Napoli.

Il gruppo, composto da giovani frati di diverse nazionalità, è stato invitato ad animare la serata partenopea a piazza San Domenico Maggiore, nella zona di Spaccanapoli.  Un momento atteso in quanto si tratta della prima uscita ufficiale del gruppo fuori Roma, nato appena qualche mese fa ma già con un considerevole seguito, richieste di animazioni in diverse parti d’Italia e apprezzamento proprio per il modo gioioso ed efficace con cui riesce a parlare di Dio.

Musica, canti, balli, preghiere, confessioni e adorazione eucaristica nella chiesa di Sant’Angelo a Nilo caratterizzeranno il sabato sera in terra napoletana per questi nuovi “giullari di Dio” che, ripercorrendo la storia francescana, sembrano aver mutuato da san Francesco proprio quel modo di giubilare definito dal biografo Tommaso da Celano “alla maniera giullaresca”.

Come ricorda fra Francesco Costa, docente emerito del Seraphicum e studioso di francescanesimo, in un articolo sulla predicazione francescana, Francesco di Assisi “voleva che i frati, andando in gruppo, dopo la predica di uno dei più capaci tra essi, «tutti insieme cantassero le laudi del Signore, come giullari di Dio», perché diceva: «Che cosa sono i servi di Dio se non i suoi giullari, che devono commuovere il cuore degli uomini ed elevarlo alla gioia spirituale? »”.

Prossimo appuntamento in calendario, il 7 e 8 marzo a Susa (To).

Per informazioni sulla Sveglia francescana e sulle attività del gruppo: https://www.facebook.com/svegliafrancescana

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione