Dona Adesso

I cattolici salutano con entusiasmo il Presidente Mattarella

Mons. Nunzio Galantino, i Francescani di Assisi e l’Azione Cattolica guardano con grande speranza al nuovo Presidente della Repubblica

“Auguri al neo Presidente Sergio Mattarella e a quanti hanno voglia di aiutare questo Paese a venir fuori dalle incertezze, dalle difficoltà, dalla mancanza di speranza”. Lo ha detto oggi a Tv2000, monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana.   

“Il mio augurio – ha aggiunto – è rivolto al nuovo Presidente ma soprattutto a tutta l’Italia e agli italiani” perché “abbiamo bisogno in questo momento di essere aiutati ad avere un occhio diverso sulla nostra nazione”, e questo “credo che l’on. Sergio Mattarella possa farlo benissimo”.

Secondo il segretario generale della CEI, “c’è bisogno di un occhio meno partigiano, meno di parte, meno incattivito, più carico di speranza, e dalla sua biografia mi sembra che vengano fuori tutte queste opportunità”.

“Al nuovo Presidente – ha continuato Galantino – chiederei che tutte le volte in cui il Governo, i politici, gli amministratori distanziano l’orecchio e il cuore dai veri bisogni della nazione e delle persone, tutte le volte che noi stessi ci lasciamo trascinare dalla teatralità di certi interventi, richiami tutti all’essenziale della Costituzione e della centralità della persona”. 

Padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento di Assisi ha fatto gli Auguri al Presidente Mattarella, “uomo dallo stile francescano che guiderà il Paese con autorevolezza e responsabilità” ed ha assicurato “la preghiera a San Francesco affinchè lei  possa sostenere e capire le esigenze del popolo italiano e delle giovani generazioni. Siamo sicuri che la sua professionalità sia capace di ridare fiducia al Paese nei confronti della politica e delle istituzioni”.

La Segreteria nazionale del Movimento Studenti di Azione Cattolica (MSAC) ha salutato con gioia l’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica. “Per la sua storia di impegno, serietà e servizio – hanno scritto in un comunicato – siamo certi che l’onorevole Mattarella possa svolgere al meglio il ruolo delicato che gli è attribuito dalla nostra Costituzione, nel rispetto delle forze politiche e in dialogo con tutti i cittadini del Paese”.

Il MSAC ha ricordato le parole che Sergio Mattarella pronunciò nel 2010 e cioè: Studiare insieme, vivere insieme un’esperienza di classe, di comunità e di studio mi ha aiutato a comprendere le esigenze, i problemi e le attese degli altri. Si cresce, se si cresce insieme. Ci si realizza, se ci si realizza insieme. Si è davvero liberi dall’ignoranza, dal bisogno e dalla violenza se liberi sono anche gli altri”.

La direzione dell’Azione Cattolica ha aggiunto: “Sergio Mattarella ha dimostrato serietà, competenza e integrità morale. La lunga esperienza a servizio delle istituzioni garantisce che egli saprà interpretare con imparzialità e correttezza il ruolo di garante della Costituzione, degli alti valori e del complesso di diritti e doveri che sono fondamenta della nostra comunità nazionale”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione