Dona Adesso
Fabiola and Gustavo Goulart

Fabíola Goulart

Gmg: “Da Cracovia si diffonda nel mondo un forte messaggio di speranza”

Il cardinale Ryłko, presidente del Pontificio Consiglio per i laici, ha aperto oggi a Wadowice l’incontro internazionale dei responsabili delle Giornate Mondiali della Gioventù 

“Dalla Gmg di Cracovia deve diffondersi nel mondo intero un forte messaggio di speranza. A Cracovia, i giovani saranno chiamati a riscoprire il volto misericordioso di Dio; saranno chiamati a lasciarsi toccare dalla divina misericordia, che non è altro che una grazia immensa di una conversione del cuore”. Così il card. Stanisław Ryłko, presidente del Pontificio Consiglio per i laici, ha aperto oggi a Wadowice l’incontro internazionale dei responsabili delle Gmg, l’ultima tappa del cammino di preparazione della Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia 2016. 

Nella città polacca, dove nacque san Giovanni Paolo II – riferisce l’agenzia Sir – sono presenti fino al 28 novembre i delegati da circa 100 Paesi dei cinque continenti, inviati dalle rispettive Commissioni per la gioventù delle Conferenze episcopali e da circa 45 movimenti ecclesiali, nuove comunità e associazioni giovanili internazionali.

“Quella di Cracovia – ha affermato il cardinale – sarà una Giornata di rendimento di grazie da parte dei giovani di tutto il mondo per il dono della canonizzazione di Giovanni Paolo II, protagonista indiscusso di eventi epocali, che hanno solcato profondamente non solo la vita della Chiesa, ma anche quella del mondo contemporaneo”. Una figura di riferimento anche per gli operatori di pastorale giovanile che potranno incontrare Papa Wojtyła come vero maestro ed educatore dei giovani, che ha tanto da insegnare anche a noi oggi”.

“La pastorale giovanile è molto esigente, richiede una permanente ricerca di nuove vie per incontrare i giovani, la ricerca di nuovi linguaggi e nuovi modi di comunicare (il mondo digitale!)” ha affermato Ryłko. E ai delegati ha ricordato che la pastorale giovanile “necessita da parte di tutti gli operatori pastorali una vera e propria conversione missionaria, che genera un rinnovato entusiasmo, generosità e gioia del cuore”.

Parafrasando le parole di Papa Francesco, nella esortazione apostolica Evangelii gaudium, il porporato ha esortato i delegati “a entrare in un dinamismo di uscita verso le periferie esistenziali del mondo, a essere una Chiesa che diventa ‘buona Samaritana’ di tanti giovani smarriti e feriti dalla vita, una Chiesa – ‘ospedale da campo’, capace di accogliere tutti; aperta ai giovani, amica dei giovani di cui va alla ricerca con amore e con paziente perseveranza. Questa è la Chiesa che Papa Francesco desidera!”.

L’evento di Wadowice promosso dal Pontificio Consiglio per i laici, presenta numerosi appuntamenti tra cui la visita ai luoghi della Gmg e sessioni riguardanti il programma della Gmg, le catechesi, il Festival della gioventù, gli aspetti logistici della Gmg. Con Cracovia, la Gmg torna in Polonia dopo 25 anni da quella celebrata a Czestochowa nel 1991 che vide una forte presenza di giovani dall’Est Europa. 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione