Dona Adesso
Pope Tawadros II (o Theodoros II)

WIKIMEDIA COMMONS

Giordania: si apre la XI Assemblea delle Chiese mediorientali

Per l’occasione re Abdallah II sottolinea l’ineliminabilità della presenza cristiana e la felice convivenza interreligiosa nel suo paese

Si apre domani, ad Amman, la XI Assemblea generale del Consiglio delle Chiese del Medio Oriente, uno dei massimi appuntamenti ecumenici per le comunità cristiane di quest’area.

Con il Patriarcato Greco-ortodosso di Gerusalemme in qualità di organo promotore, saranno presenti, tra gli altri: il Patriarca greco ortodosso di Antiochia, Yohanna X; il Patriarca caldeo, Louis Raphael I; il Patriarca latino emerito di Gerusalemme, Fouad Twal; il Patriarca siro-cattolico, Ignace Youssif III; il Patriarca greco-melkita, Gregoire III; il Patriarca copto-ortodosso, Tawadros II (foto).

Si discuterà in modo particolare della situazione dei cristiani perseguitati in Medio Oriente, delle prospettive di dialogo e pacifica convivenza con l’Islam, della realtà dei rifugiati e delle trattative con la comunità internazionale per porre fine ai conflitti in Siria e in Iraq.

Per l’occasione il re di Giordania, Abdallah II, ha ribadito la plurimillenarietà della presenza cristiana, come elemento autoctono ed irrinunciabile del pluralismo religioso, che da sempre caratterizza il suo paese. Incontrando ieri Tawadros II, il sovrano ha elogiato la “convivenza armoniosa” tra cristiani e musulmani in Giordania.

È stato lo stesso Tawadros a inaugurate il monastero copto-ortodosso di Sant’Antonio, recandosi poi in pellegrinaggio sul Monte Nebo.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione