Dona Adesso

Pellegrinaggio Ecumenico a Ginevra Foto © Deborah Castellano Lubov (Zenit)

Ginevra: Papa Francesco è partito per il Pellegrinaggio Ecumenico

70° anniversario della fondazione del Consiglio Ecumenico delle Chiese (21 giugno 2018) – Partenza del Santo Padre, Telegramma e saluto a bordo

La partenza da Roma

Questa mattina il Santo Padre Francesco ha lasciato il Vaticano e si è trasferito in auto all’Aeroporto Internazionale di Roma-Fiumicino da dove alle ore 8.35 – a bordo di un A321 dell’Alitalia – è partito alla volta di Ginevra, in Svizzera, per compiere un Pellegrinaggio Ecumenico, in occasione del 70° anniversario della fondazione del Consiglio Ecumenico delle Chiese. L’arrivo all’Aeroporto Internazionale di Ginevra è previsto per le ore 10.10.

****

Telegramma al Presidente della Repubblica Italiana

Nel momento di lasciare il territorio italiano, il Santo Padre ha fatto pervenire al Presidente della Repubblica Italiana, On. Sergio Mattarella, il seguente messaggio telegrafico:

A SUA ECCELLENZA ON. SERGIO MATTARELLA PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PALAZZO DEL QUIRINALE 00187 ROMA NEL MOMENTO IN CUI INTRAPRENDO IL PELLEGRINAGGIO ECUMENICO A GINEVRA, PER INCONTRARE LA COMUNITA’ CATTOLICA E SPECIALMENTE PER INCREMENTARE IL DIALOGO CON LE ALTRE CHIESE, MI È CARO RIVOLGERE A LEI, SIGNOR PRESIDENTE, IL MIO DEFERENTE SALUTO, CHE ACCOMPAGNO CON FERVIDI AUSPICI PER IL BENESSERE SPIRITUALE, CIVILE E SOCIALE DEL POPOLO ITALIANO, CUI INVIO VOLENTIERI LA MIA BENEDIZIONE

FRANCISCUS PP.

****

Le parole che il Papa ha rivolto ai giornalisti

Sull’aereo che lo ha portato in Svizzera per il Pellegrinaggio Ecumenico in occasione del 70° anniversario della fondazione del Consiglio Ecumenico delle Chiese, il Santo Padre Francesco, come di consueto, si è recato a salutare gli operatori dei media che lo accompagnano sul volo papale.

Pubblichiamo di seguito le parole che il Papa ha rivolto ai giornalisti:

Papa Francesco:
Buongiorno, vi saluto tutti e vi ringrazio di questo vostro lavoro in questo viaggio, che è un viaggio verso l’unità, con desideri di unità. Grazie per il vostro lavoro e per tutto quello che farete per il successo del viaggio. Grazie!

Greg Burke:
Grazie a Lei, Santità. [Rivolgendosi ai giornalisti]: Cerchiamo di farlo velocemente, che è un momento di saluto.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione