Dona Adesso

Foto: Fredericknoronha (Wikimedia Commons)

Gesuiti: addio a padre Peter-Hans Kolvenbach

Scomparso a 87 anni, era stato preposito generale della Compagnia di Gesù dal 1983 al 2008

Si è spento a Beirut, all’età di 87 anni, l’ex preposito generale della Compagnia di Gesù, padre Peter-Hans Kolvenbach. Lo annuncia in una nota la curia generalizia dei gesuiti.

Nato a Druten, in Olanda, il 30 novembre 1928, Kolvenbach avvicinò i Gesuiti sin da ragazzo, frequentando il liceo in un collegio della Compagnia. Entrato in noviziato nel 1948, alla conclusione degli studi filosofici fu assegnato a Beirut, in Libano, dove conseguì il dottorato in teologia. Nel 1961 l’ordinazione sacerdotale.

Tra i vari incarichi ricoperti, pade Kolvenbach insegnò linguistica all’Aja, a Parigi e all’Université de Saint-Joseph di Beirut: nel 1981 fu nominato rettore del Pontificio Istituto Orientale. Già superiore della provincia medio-orientale della Compagnia (che comprende le comunità di Libano, Siria ed Egitto), dopo le dimissioni di Pedro Arrupe dalla carica di preposito generale dell’ordine e un breve interregno gestito dal delegato papale Paolo Dezza, padre Kolvenbach fu eletto successore di sant’Ignazio il 13 settembre 1983.

Nel 2006 manifestò a papa Benedetto XVI la sua intenzione di abbandonare il generalato al raggiungimento degli ottant’anni di età. Gesto che effettivamente compì il 14 gennaio 2008, davanti alla XXXV Congregazione Generale dell’Ordine, assumendo il titolo di preposito emerito.

Nella nota di cordoglio, la curia generalizia della Compagnia di Gesù lo ricorda come un “uomo di grande mitezza e semplicità”, che “aveva continuato a dormire per terra su una stuoia anche da superiore generale dei Gesuiti”.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione