Dona Adesso

Foto: Vladimer Shioshvili (Wikimedia Commons)

Georgia e Azerbaigian: il programma definitivo della visita del Papa

Incontri ecumenici ed interreligiosi scandiranno il viaggio di Francesco nei due paesi caucasici

Avrà tratti ecumenici ed interreligiosi ma anche umanitari il viaggio di papa Francesco in Georgia ed Azerbaigian. La Sala Stampa Vaticana ha diffuso oggi il programma definitivo della visita pastorale nei due paesi caucasici, prevista dal 30 settembre al 2 ottobre prossimi.

Il Santo Padre partirà venerdì 30 settembre, alle 9 del mattino, dall’aeroporto di Roma-Fiumicino, per giungere a Tbilisi alle ore 15, dopo circa quattro ore di volo (il fuso orario con la Georgia è di +2 ore).

Conclusa la cerimonia di benvenuto in aeroporto, il Pontefice si recherà al Palazzo Presidenziale per la visita di cortesia al presidente della Repubblica di Georgia.

Alle 16 avrà luogo l’incontro con le autorità, con la società civile e con il corpo diplomatico nel cortile del Palazzo Presidenziale, seguito, alle 16.40, dall’incontro con Sua Santità e Beatitudine Ilia II, Catholicos
e Patriarca di tutta la Georgia nel Palazzo del Patriarcato.

La prima giornata del Papa in Georgia, si concluderà alle 18.15, con l’incontro con la comunità assiro-caldea nella chiesa cattolica caldea di San Simone Bar Sabbae.

Sabato mattina, alle 10, il Santo Padre presiederà la santa messa allo stadio “M. Meskhi”.

Alle 13.45, avrà luogo l’incontro con i sacerdoti, i religiosi, le religiose, i seminaristi e gli agenti di pastorale nella Chiesa dell’Assunta.

Dopo l’incontro con gli assistiti e con gli operatori delle Opere di carità della Chiesa davanti al Centro di assistenza dei Camilliani (ore 17), la visita pastorale si chiuderà con la visita dalla cattedrale patriarcale di Svetitskhoveli (ore 18.15).

Francesco si congederà da Tbilisi, la domenica mattina e giungerà alle 9.30 all’aeroporto internazionale “Heydar Aliyev” di Baku.

Alle 10.30, il Santo Padre presiederà la santa messa nella chiesa dell’Immacolata nel Centro Salesiano a Baku.

Dopo aver pranzato con la comunità salesiana e con il seguito papale, alle 15.30, il Pontefice presenzierà alla cerimonia protocollare di benvenuto nel piazzale del Palazzo Presidenziale di Ganjlik, dove, poco dopo, avrà luogo la visita di cortesia al presidente della Repubblica di Azerbaigian.

Il pomeriggio sarà poi scandito dalla visita al monumento ai caduti per l’indipendenza (16.30); dall’incontro con le autorità nel centro “Heydar Aliyev” (17); dall’incontro privato con lo sceicco del musulmani del Caucaso nella Moschea “Heydar Aliyev” (17.45); dall’incontro interreligioso con lo Sceicco e con i rappresentanti dalle altre comunità religiose del paese (18).

Subito dopo la cerimonia di congedo, papa Francesco, ripartirà dall’aeroporto di Baku alle 19. L’arrivo all’aeroporto di Roma-Ciampino è previsto alle 22.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione