Dona Adesso

Gaudì, “il Dante dell’architettura” spiegato dal cardinale Sistach

L’arcivescovo emerito di Barcellona è intervenuto ieri a Belluno per la presentazione del libro “Gaudí. L’uomo, l’artista, il cristiano”, edito da LEV

L’arcivescovo emerito di Barcellona, il cardinale Lluis Martinez Sistach, è intervenuto al Centro Papa Luciani di Santa Giustina di Belluno, per la presentazione del libro, edito dalla Libreria Editrice Vaticana, “Gaudí. L’uomo, l’artista, il cristiano”.

Il relatore, con il supporto di alcune immagini proiettate all’inizio della serata, ha presentato gli aspetti archittetonici e artistici della basilica della Sagrada Familia, il maestoso monumento situato nel cuore di Barcellona (Catalogna), soffermandosi sulla figura di Antoni Gaudí, il geniale architetto che seppe infondere in questo luogo sia la più pura espressione del suo talento sia la sua fervente fede cristiana.

Gaudí, definito il “Dante dell’architettura”, ebbe l’intuizione di portare fuori, sulle tre facciate della basilica, i retabli, quelle che in spagnolo sono le pale d’altare, raffiguranti i momenti più importanti della fede cristiana, prefigurando la proposta di papa Francesco di “una Chiesa in uscita”, di uscire dalle chiese per andare verso le periferie.

Benedetto XVI fece la sua visita nel 2010 per celebrare la dedicazione del tempio e Papa Francesco nel 2013 ha scelto la basilica della Sagrada Familia di Barcellona quale uno dei tre templi maggiori del mondo per i pellegrinaggi e per le preghiere delle famiglie.

Il card. Martinez Sistach ha ricordato che la Sagrada Familia, grande opera ancora incompiuta, ogni anno visitata da 4 milioni di persone, dovrebbe vedere il termine dei lavori nel 2026, nel centenario della morte di Gaudí.

Tra le culture e le politiche laiciste presenti in molte società, questa realtà, frutto della fede di un popolo che dal 1882 ha mantenuto la volontà di erigere la Sagrada Familia, sottolineando il valore positivo e la presenza della religione nella società, nella cultura e nell’arte. Martinez Sistach è stato creato cardinale da Benedetto XVI nel Concistoro del 2007 ed ha partecipato al conclave del marzo 2013 che ha eletto Papa Francesco.

“Siamo stati onorati per la presenza del card. Martinez Sistach e la sua grande disponibilità, che nei giorni precedenti all’iniziativa della Comunità di Sant’Egidio ad Assisi alla quale parteciperà anche papa Francesco, ha voluto raggiungere il bellunese accettando il nostro invito per presentare il libro su Gaudí” ha dichiarato il curatore della rassegna “Illustrissimi.

Michelangelo De Donà ha aggiunto: “L’alto prelato è stato anche a Canale d’Agordo accolto dal parroco don Mariano Baldovin e dal sindaco Rinaldo De Rocco, dove ha visitato la chiesa e il museo Albino Luciani accompagnato dal direttore Loris Serafini”. L’iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio dell’ambasciata di Spagna in Italia, è organizzata in collaborazione con la Libreria Editrice Vaticana, il Comune di Santa Giustina, RetEventi 2016-Provincia di Belluno-Regione del Veneto, Ordine degli architetti e Fondazione Architettura Belluno Dolomiti, associazione “Fondaco per Feltre”, “Campedel – animatori turistici Belluno”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione