Dona Adesso

Foto: GC36

Francesco ha ricevuto padre Arturo Sosa, nuovo Superiore dei gesuiti

L’udienza è avvenuta ieri in forma privata, in Vaticano. Bergoglio già conosce da anni il neo Preposito

Ieri sera Papa Francesco ha ricevuto in udienza privata il nuovo Superiore generale della Compagnia di Gesù, padre Arturo Sosa. Il Preposito, 68 anni, venezuelano di Caracas, è stato eletto alla guida della Compagnia di Gesù lo scorso venerdì 14 ottobre, dai 212 gesuiti di tutto il mondo riuniti a Roma per la 36° Congregazione generale.

Papa Francesco era stata la prima persona avvertita della sua elezione di cui si è detto “contento”, come aveva riferito l’ex portavoce vaticano, il gesuita padre Federico Lombardi, annunciando che l’incontro con il Pontefice sarebbe avvenuto “molto presto”.

Il Papa già conosceva padre Sosa, come ha confermato quest’ultimo durante la prima conferenza stampa nella Curia generalizia di martedì. Ai giornalisti, il 30° successore di Sant’Ignazio aveva confidato infatti di aver conosciuto per la prima volta Bergoglio durante la 33° Congregazione generale del 1983, quella che segnò lo storico passaggio di consegne da padre Pedro Arrupe a padre Peter Hans Kolvenbach.

Erano pii seguiti altri incontri, in Argentina, quando Bergoglio era arcivescovo di Buenos Aires, e a Roma, dopo la nomina di padre Arturo nel 2014 a delegato per le Case e le opere interprovinciali della Compagnia di Gesù.

“Con Francesco è facile entrare subito in comunicazione”, aveva aggiunto il nuovo Papa nero, spiegando di non gradire questa definizione perché “i gesuiti fanno un servizio a un altro livello rispetto ai vescovi e al Papa, cercando di restare indietro e non  in prima fila”.

[S.C.]

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione