Dona Adesso

Gioia / Pixabay CC0 - Lazare, Public Domain

Fotografo del sorriso

Ciò che resta di una persona è il meglio di lei: rimangono in eterno quell’amore, quel sorriso

I miei fratelli sulla tomba della mamma, per lungo tempo non misero nessuna foto. Hanno cercato, frugato a lungo per trovare, finalmente, tra le tante, la foto più significativa, quella che la ritrae con il sorriso più bello e smagliante con cui la vogliamo sempre ricordare. E’ il sorriso pieno e soddisfatto che ce la fa ricordare mentre canta con un volto radioso.

Quando la mamma cantava, e cantava spesso, i suoi occhi si illuminavano di commozione. In quel sorriso abbiamo voluto fissare, conservare e rivelare a tutti e per sempre l’amore della nostra mamma. Per me quel volto spensieratamente sorridente è la chiara dimostrazione che “mamma” significa: amore concreto di Dio per noi.

E’ una foto che, frugando e cercando, abbiamo trovato da Nani, il fotografo di casa. Nani era un fotografo speciale perchè scattava fotografie solo su volti sorridenti. “Una foto, spiegava lui, perché destinata a durare a lungo, deve fissare il meglio d’ogni persona: il sorriso.

Ciò che resta di una persona è il meglio di lei: rimangono in eterno quell’amore, quel sorriso. Ritroveremo quegli atti d’amore che Dio stesso ha fissato per l’eternità. L’amore della mamma è eterno quanto Dio, perché Dio è Amore”.  Grazie Nani.

Ciao da p. Andrea

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione