Dona Adesso
Statue of Our Lady in Balide

WIKIMEDIA COMMONS

Firmato Accordo Santa Sede-Timor Est

L’intesa definisce e garantisce lo statuto giuridico della Chiesa, regolando ambiti come matrimonio, luoghi di culto, insegnamento della religione, pastorale per forze armate, carceri, ospedali

Ieri, venerdì 14 agosto, negli Uffici del Palazzo di Governo a Dili, è stato sottoscritto l’Accordo tra la Santa Sede e la Repubblica Democratica di Timor-Leste, nel quadro delle celebrazioni per il quinto centenario dell’evangelizzazione del paese. 

L’Accordo – spiega una nota della Sala Stampa vaticana – prende atto delle buone relazioni che si sono sviluppate tra Vaticano e Timor-Leste e, considerando il ruolo storico e attuale svolto dalla Chiesa cattolica nella vita della nazione al servizio dello sviluppo della persona umana, definisce e garantisce lo statuto giuridico della Chiesa cattolica e regola vari ambiti, tra cui il matrimonio canonico, i luoghi di culto, le istituzioni cattoliche di istruzione e di educazione, l’insegnamento della religione nelle scuole, l’attività assistenziale-caritativa della Chiesa, la cura pastorale nelle forze armate e nelle istituzioni penitenziarie ed ospedaliere, e il regime patrimoniale e fiscale. 

L’intesa, che consiste di un Preambolo e di 26 Articoli, entrerà in vigore con lo scambio degli strumenti di ratifica. Per parte della Santa Sede, ha firmato il cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin,  Legato Pontificio per le celebrazioni del centenario; per la Repubblica asiatica ha firmato il primo ministro, Rui Maria de Araújo.

 

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione