Dona Adesso

Firenze aspetta il Papa: “Riflessioni su un nuovo Umanesimo”

Domani nella Sala “Luca Giordano” di Palazzo Medici Riccardi il primo di quattro incontri promossi dal Sindaco Dario Nardella. Intervengono il vescovo Franco Giulio Brambilla ed Ernesto Galli della Loggia

Aspettando il Papa, dialoghi e approfondimenti in città. In attesa della visita di papa Francesco, in programma a Firenze il 10 novembre per il Convegno ecclesiale nazionale, il Sindaco Dario Nardella promuove quattro incontri culturali sui grandi temi sociali, economici e internazionali con la partecipazione di personalità autorevoli, il primo dei quali, Riflessioni su un nuovo Umanesimo è in programma per domani, venerdì 11 settembre 2015, alle ore 17.30, nella Sala Luca Giordano in Palazzo Medici Riccardi, sede della Città Metropolitana.

Intervengono Mons. Franco Giulio Brambilla, vescovo di Novara e vice Presidente della Cei, e il Prof. Ernesto Galli della Loggia. Sarà presente il Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze.

Firenze, dunque, si prepara alla visita di Papa Francesco non solo sotto il profilo organizzativo e logistico, ma anche con attenzione a una spiritualità che dialoga col mondo.

Gli altri appuntamenti si svolgeranno il 25 settembre, nel cenacolo di Santa Croce, sul tema Politica, Italia ed Europa di fronte al lavoro, con Sandro Gozi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri per gli affari europei, Annamaria Furlan, segretario generale della Cisl, e monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei.

Terzo appuntamento il 2 ottobre, nell’Aula Magna del Rettorato in Piazza San Marco, con Massimo Livi Bacci e monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio consiglio per la famiglia, che parleranno di Importanza della famiglia di fronte a mutamenti sociali e nuove povertà.

Ultimo incontro il 29 ottobre, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, Tra fede, politica e cultura, con Joseph Weiler, rettore dell’Istituto europeo, e monsignor Julian Carron, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione