Dona Adesso

Filoni: “Chiese locali giuridicamente più strutturate nei territori di missione”

È l’impegno espresso dal prefetto di Propaganda Fide in un intervento all’Università di San Damaso a Madrid

Chiese dotate di “quelle strutture e personale giuridico che permettano, unitamente alla vita pastorale, di amministrare la giustizia, fonte di pacifica convivenza”. È questo l’impegno espresso dal cardinale Fernando Filoni, prefetto della Congregazione Propaganda fide per i territori di missione.

Il porporato è intervenuto ieri all’Università San Damaso di Madrid alla giornata accademica promossa dalla facoltà di diritto canonico per celebrare il cinquantesimo anniversario dei decreti conciliari Perfectae caritatis e Ad gentes.

Ricostruendo l’itinerario giuridico dei territori di missione, il cardinale Filoni ha ricordato come questi ultimi nel XII secolo godessero “di ampie facoltà e di privilegi, perché nelle missioni le circostanze erano straordinarie e il diritto comune non poteva essere sempre osservato nella sua totalità”.

Oggi Propaganda Fide, sotto la sua giurisdizione detiene 186 arcidiocesi, 785 diocesi, 82 vicariati apostolici, 39 prefetture apostoliche, quattro amministrazioni apostoliche, sei missiones sui iuris, un’abbazia territoriale e sei ordinariati militari.

Tale eterogeneità, ha spiegato il prefetto, “indica da sola l’inadeguatezza e, in certi contesti, l’estrema difficoltà di applicare il diritto comune”, applicabile solo in determinate circostanze.

Le “facoltà speciali” concesse al dicastero “hanno il fine di rendere più agevole, nei territori di missione, l’organico sviluppo” delle Chiese locali, “in ordine al primato dell’amore, della grazia e dell’annuncio”, ha poi concluso il porporato.

[Fonte: L’Osservatore Romano]

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione