Dona Adesso

Santissimo Corpo e Sangue di Cristo – Santa Messa e Processione - Ostia - - Foto © Vatican Media

Filippine: Nomina dell’Ausiliare di Antipolo

Rev.do Nolly C. Buco, finora Parroco di “Nostra Signora della Luce” a Cainta

Il Santo Padre Francesco ha nominato Vescovo Ausiliare della diocesi di Antipolo (Filippine) il Rev.do Nolly C. Buco, del clero della medesima diocesi, finora Parroco di “Nostra Signora della Luce” a Cainta, assegnandogli la sede titolare vescovile di Gemelle di Bizacena. Rev.do Nolly C. Buco Il Rev.do Nolly C. Buco è nato a Baganga, Davao Oriental, il 27 novembre 1963. Dopo le scuole secondarie, ha compiuto gli studi di Filosofia presso il Seminario del Sacro Cuore, Palo, Leyte e di Teologia presso il Seminario Maggiore dell’Immacolata Concezione a Guiguinto, Bulacan. Nel 1999 ha conseguito il Diploma e poi il Dottorato (2004) in Diritto Canonico presso l’Università di S. Tommaso a Manila. Tra il 2002 e il 2003 ha frequentato il Corso di Dottorato in antropologia presso l’Università delle Filippine a Dilima, Quezon City.
E’ stato ordinato sacerdote il 18 ottobre 1993 per la diocesi di Antipolo. In seguito è stato: tra il 1993 e il 1997, Vicario parrocchiale prima alla St. Clement Parish e poi alla parrocchia della Cattedrale; nel 1998 Assistente coordinatore della Commissione per la catechesi nella diocesi; nel 2000 è diventato Vicario Giudiziale aggiunto; tra il 2000 e il 2003, Parroco di “Nostra Signora del Rosario” a Montalban, Rizal; tra il 2003 e il 2005, Rettore del Seminario di “Nostra Signora della Pace e del Buon Cammino” ad Antipolo City; tra il 2005 e il 2011, Parroco della parrocchia di Sant’Antonio di Padova al Villaggio di Sant’Antonio ad Antipolo; tra il 2011 e il 2016, Parroco della parrocchia di Sant’Antonio di Padova a Kalumpang, Marikina. Dal 2016 è Parroco di “Nostra Signora della Luce” a Cainta, Rizal, membro del Consiglio presbiterale e del Collegio dei consultori.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione