Dona Adesso
Hiker at the top of the mountain

Pixabay CC0

Fare il massimo

Riesco a mettere pace nella mia vita, solo se sono consapevole che sto facendo la volontà di Dio

Sono contento quando, arrivato a sera, mi posso dire: oggi ho fatto il massimo, oggi non ho perso tempo; oggi ce l’ho messa tutta; oggi…

Vivo in pace quando sono certo di corrispondere al massimo all’amore che Dio ha per me; quando sfrutto al massimo quelle doti o quei doni ricevuti da Lui a favore dei miei fratelli.

In certi periodi mi capita invece di vivere insoddisfatto di qualsiasi compito che sto svolgendo, o di qualsiasi cosa mi accinga a fare. Sto scrivendo un articolo e mi lascio sorprendere dal pensiero che sia meglio fare un’altra cosa; sto andando a trovare un ammalato e mi preoccupo per un altro impegno cui dovrei dedicarmi… Qualsiasi cosa faccia, sono tentato di farne un’altra forse più importante o migliore.

Finché ho imparato a vivere pienamente quello che sto facendo; ho finalmente capito come rimediare a questa dispersione di energie inutile e dannosa. Riesco a mettere pace nella mia vita, ho la certezza che “devo fare esattamente quello che sto facendo” se sono consapevole che sto facendo la volontà di Dio.

Allora ringrazio S. Paolo che mi mette dentro la libertà e la preziosità di ogni azione: “sia che mangiate, sia che beviate, sia che… sia che…, tutto fate nella volontà di Dio… per amore”.

Dimostro il massimo del mio amore a Dio, rendo il massimo per me, per i miei fratelli…quando, momento per momento, nelle piccole o nelle grandi cose, cerco in tutto di fare ciò che Dio mi domanda.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione