Dona Adesso

Famiglia, maestra di relazioni

Aperta la IV edizione del Fiuggi Family Festival

di Antonio Gaspari

ROMA, giovedì, 28 luglio 2011 (ZENIT.org).- C’è una via per non cadere vittime passive dei programmi televisivi, né della cultura nichilista proiettata nei film, né della furia paralizzante dei video della playstation, ed è quella di utilizzare le nuove tecniche di comunicazione per incrementare la capacità di relazioni umane come praticata dalla famiglia.

Questo è quanto propone il Fiuggi Family Festival (FFF) giunto alla sua quarta edizione.

Nel corso della conferenza di presentazione Antonella Bevere Astrei, Presidente del FFF, ha spiegato l’importanza delle relazioni familiari a fronte della fragilità che caratterizza gli esseri umani.

“Si nasce e si muore da soli – ha detto la Presidente del FFF – tranne che nella situazione ideale di nascere e morire all’interno di relazioni familiari, forti, stabili, sicure, fatte da tanti elementi infiniti, perché ogni uomo lo è, che si pongono in relazione gli uni per gli altri, generando forze incredibili capaci di inter-agire anche con i sistemi vicini”.

Antonella Bevere ha spiegato a guidare nella scelta dei film, dei convegni, degli incontri divertenti e dei momenti goliardici per i giovani è stato il tema scelto per questa edizione “Sistema famiglia: Il dinamismo delle relazioni”.

“Le relazioni familiari – ha aggiunto –. quotidianamente curate da ciascuno di noi, quelle della famiglia da cui veniamo e quelle della famiglia che formiamo attualmente, sono vettori di una potenza insospettabile”.

Mussi Bollini, Direttore artistico del FFF, ha sottolineato la difficoltà dei genitori nel saper decidere come e quali stimoli possano aiutare nella crescita.

Per questo motivo il FFF attraverso le molteplici visioni in programma intende suggerire alcuni fondamentali criteri per una sana scelta di buoni film da fruire nelle sale cinematografiche, in televisione o in dvd.

In merito al rapporto tra la famiglia ed il cinema, Gennaro Nunziante, Presidente della Giuria del Concorso cinematografico del FFF, ha commentato: “un padre ed una madre che portano i propri figli al cinema sono da lodare, vuol dire dare attenzione non solo al cibo materiale ma anche all’alimentazione del loro immaginario”.

“E’ altrettanto importante – ha rilevato il regista dei film di successo con Checco Zalone – che ogni visione sia seguita da un parlare in casa di quello che si è visto, spirito critico, attenzione ai dettagli, educazione ai linguaggi e allo sguardo”.

Giuseppe Romano, Vicedirettore artistico del FFF e promotore del ‘laboratorio videogames’ patrocinato dall’Associazione Italiana Editori Software Videoludico Italiana (Aesvi), ha affermato che “di fronte alle nuove tecnologie mass mediatiche invece di chiedere un passo indietro ai giovani dobbiamo far fare un passo avanti alle famiglie, in modo che possiamo veicolare con le tecnologie avanzate nuovi linguaggi che parlano agli uomini”.

Francesco Belletti, Presidente del Forum delle Associazioni familiari, ha ricordato la tenacia di Gianni Astrei nel dare vita al FFF, ed ha sostenuto che la buona notizia veicolata dalla famiglia vincerà, non solo in cielo ma anche sulla Terra.

Olimpia Tarzia, Presidente della Commissione Scuola della Regione Lazio, ha sottolineato l’importanza e la centralità della famiglia nel contesto educativo e civile, ribadendo la necessità di fare della vita familiare una cultura dominante.

In un messaggio inviato alla Presidente del FFF, il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni ha scritto: “Mi congratulo con lei per aver organizzato una manifestazione a “misura di famiglia” che si propone di dare voce alle esigenze delle giovani coppie anche per quanto riguarda l’arte cinematografica e l’intrattenimento audiovisivo. Il Fiuggi Family Festival rappresenta un’occasione di costruttiva interazione con le istituzioni in un clima di incontro e di festa”.

Maurizio Sedita, Direttore regionale di Vodafone, mainsponsor del FFF, ha spiegato che la nota compagnia telefonica “è impegnata nella diffusione di una cultura responsabile della rete e dei nuovi media”.

Il Direttore regionale di Vodafone ha precisato che “il portale web InFamiglia è un luogo di scambio, in cui mettiamo a fattor comune il nostro know how tecnologico per contribuire ad avvicinare le diverse generazioni all’uso consapevole delle nuove tecnologie, ed è proprio con questo progetto che partecipiamo al Fiuggi Family Festival, per parlare delle potenzialità dei nuovi strumenti di comunicazione ed aiutare tutte le famiglie ad usarli nel modo corretto”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione